Home Trevigiano Treviso Ovest Niente prima alla scuola elementare di Morgano

Niente prima alla scuola elementare di Morgano

Alla fine del periodo riservato alle iscrizioni si contavano solo sette alunni. Ne mancavano 8 per raggiungere il numero minimo di 15

Scuola elementare Morgano
Solo 7 iscritti, ne mancavano 8 per raggiungere il numero minimo di 15

La scuola elementare di Morgano perde la classe prima. A settembre non ci sarà, al netto di sempre più improbabili sorprese. Alla fine del periodo riservato alle iscrizioni, scaduto il 31 gennaio, si contavano solo sette alunni. Ne mancavano otto per raggiungere il numero minimo di 15. Più della metà. Il Comune ha comunque assicurato che farà di tutto per provare a raggiungere quota 15. Una missione che però sembra impossibile.

Il prossimo anno l’elementare Da Vinci di Morgano, ampliata solo pochi anni fa con una spesa di oltre 200mila euro, sarà un po’ più vuota. E non è mancato uno scontro tra le famiglie, il Comune e l’istituto comprensivo. I genitori dei bambini che avrebbero voluto mandare il proprio figlio alla Da Vinci sostengono di aver saputo solo pochi giorni prima della chiusura delle iscrizioni che non ci sarebbe stata alcuna prima. E nove di loro hanno preso carta e penna scrivendo una lettera di fuoco al Comune e all’istituto guidato dalla preside Daniela Bettini. All’inizio di febbraio è andata in scena una riunione tra il sindaco Daniele Rostirolla, i rappresentati dell’istituto comprensivo e la famiglie. Ma ormai la strada sembra segnata.

“Abbiamo fatto tutto il possibile. Il Comune di Morgano conta in tutto 44 nati nel 2014. Questo è il numero. Considerando che una quota sceglie sempre altre scuole per questioni di comodità dei genitori, è arduo riuscire a mettere in piedi due sezioni a Badoere e una a Morgano – fa il punto il primo cittadino –. Ci siamo confrontati anche con i Comuni vicini. Ma il problema della denatalità è omogeneo e, ovviamente, di portata nazionale. Comunque sia, non lasceremo nulla di intentato. Con la consapevolezza che non si può pensare di distribuire i bambini tra vari paesi come se fossero delle figurine”.

Alcuni genitori di Morgano hanno subito scelto di puntare sulla scuola elementare di Santa Cristina. La maggior parte, però, farà riferimento a Badoere. E questi sottolineano anche il rischio beffa: il regolamento dell’istituto comprensivo prevede la precedenza per chi abita nella frazione dove sorge la scuola e solo in seconda battuta per chi vive nel resto del comune.

“È un discorso che vale nel momento in cui vengono fatte classi in ogni frazione – conclude Rostirolla –. Se a Morgano non ci sarà una nuova prima elementare, tutti verranno trattati nello stesso modo nella scuola di Badoere. Ci mancherebbe”.

Mauro Favaro

Le più lette