Home Padovano Camposampierese Ovest Nuovo look per la biblioteca di San Giorgio delle Pertiche

Nuovo look per la biblioteca di San Giorgio delle Pertiche

“Questo stabile è già ritrovo degli anziani la domenica grazie all’Auser, e già sede della stessa Auser e dell’associazione Foredil. Ora diverrà per tutti sala riunioni per le associazioni del paese”

Progetto di San Giorgio delle Pertiche
Progetto di San Giorgio delle Pertiche

Nuovo look per la biblioteca comunale di San Giorgio delle Pertiche. Il restyling riguarda sia gli interni sia le aree di accesso e circostanti. L’idea che sintetizza la volontà del Comune prevede una serie di lavori destinati alla sistemazione del piazzale della biblioteca e la realizzazione del ponte sul retro che fungerà da collegamento tra la biblioteca stessa con le scuole e il centro del paese. Il costo previsto per le opere è stato stimato in 250 mila euro.

“Con questi interventi la biblioteca diventerà per noi centro e polo culturale – spiega l’assessore a Lavori pubblici e patrimonio, Stefania Pierazzo – in quanto, a seguito di un riordino degli spazi di proprietà del Comune, le sedi patrimonio non sono più concesse per motivi di sicurezza alle associazioni e sono state tutte trasferite con la condivisione degli spazi nella casetta vicino alla biblioteca che ora diverrà anche sede della Pro loco. Questo stabile è già ritrovo degli anziani la domenica grazie all’Auser, e già sede della stessa Auser e dell’associazione Foredil. Ora diverrà per tutti sala riunioni per le associazioni del paese”.

L’investimento prevede, inoltre, il completamento dell’arredamento della sala a piano terra della biblioteca destinata a incontri pubblici e attività di gruppo della biblioteca. “Siamo partiti con questa idea a cui tenevamo molto – aggiunge l’assessore Pierazzo -. Ora stiamo aspettando i pareri dagli enti per poi approvare il progetto e bandire la gara. L’opera vedrà l’inizio dei lavori nei primi mesi del 2021”. Grande soddisfazione anche per il sindaco e tutta la giunta a cominciare dal vicesindaco Alberto Corsini che ha anche le deleghe a Cultura, Istruzione, Ambiente, Turismo.

“La biblioteca ‘si apre’ ai cittadini – spiega il vicesindaco -: saranno, infatti, tolti il cancello e la recinzione che separano il cortile della biblioteca dal marciapiede-strada (via Pinaffo), creando così un’area di libero accesso a piedi, in bici, in macchina; con il ponte pedonale sul retro della biblioteca si crea un nuovo accesso verso le scuole e il centro del paese. Inoltre, la biblioteca si fa più accogliente: la creazione di un parco della cultura sul giardino sul retro con panchine e un piccolo palco sopraelevato che può ospitare eventi.

Nicoletta Masetto

Le più lette