Home Rodigino Adria Parco Delta del Po e istituto Cipriani per il #MyDeltaSlow

Parco Delta del Po e istituto Cipriani per il #MyDeltaSlow

“L’appartenenza a un luogo si esplica anche con un piatto che diventa un’opera d’arte per la cultura che contiene”

L’Ente Parco Regionale Veneto del Delta del Po e l’istituto professionale ‘G. Cipriani’ di Adria rinnovano la loro stretta collaborazione e anche per il 2020 tornano a condividere percorsi formativi. Cuore di questa sinergia è il progetto di valorizzazione e promozione del turismo sostenibile #MyDeltaSlow, supportato dalla Fondazione cassa di risparmio di Padova e Rovigo e dal Ministero dell’Ambiente.

Il progetto ha tra gli obiettivi quello di promuovere una fruizione positiva della Riserva di Biosfera Unesco del Delta del Po e intende rendere gli studenti del 5° anno dell’Istituto Cipriani protagonisti del loro territorio attraverso attività di networking e coordinamento con gli altri progetti del territorio come ‘Green tour – Verde in movimento’, dedicato al cicloturismo e all’attenzione alla salute.

Intervenendo alla conferenza stampa di presentazione la dirigente scolastica Lorenza Fogagnolo ha evidenziato: “Continuare il percorso iniziato da qualche anno con il Parco è importantissimo per la nostra scuola nel favorire conoscenza ed eccellenze del nostro territorio. L’appartenenza a un luogo si esplica anche preparando un piatto che diventa un’opera d’arte per la cultura che contiene”.

Con #MyDeltaSlow gli allievi della Sezione accoglienza sono chiamati a elaborare degli itinerari ciclo-turistici, tenendo in particolare considerazione il paesaggio, le tradizioni e i punti di interesse naturalistico, storico e gastronomico. In contemporanea, gli studenti di enogastronomia e sala dovranno elaborare i menu del ciclista, secondo il disciplinare del progetto Green tour.

Sul piano operativo il progetto è stato suddiviso in tre fasi che ragazzi e insegnanti svolgeranno con il supporto dei tecnici di #MyDeltaSlow: una prima fase di formazione prevede lezioni pratiche e visite guidate sul territorio; in una seconda fase attuativa gli studenti elaboreranno gli itinerari e le ricette che saranno anche utilizzate per realizzare dei video tutorial; una fase finale che prevede un evento di restituzione aperto al pubblico.

Il presidente del Parco Moreno Gasparini ha quindi aggiunto: “La mission dell’Ente è non solo la salvaguardia dell’ambiente, ma la valorizzazione di un turismo, quello slow, che a noi veste bene; ben vengano altri format di questo genere, portatori sani di un sistema di lavoro. Mi piacerebbe che l’ingrediente aggiunto fosse quello del credo nel territorio”.

Anche il sindaco di Adria Omar Barbierato era presente all’Alberghiero: “Compito di noi amministratori è di dare un futuro ai nostri giovani: grazie ad un’eccellenza del territorio come il Cipriani gli studenti svilupperanno competenze trasversali”. La preside ha infine rivelato altri progetti futuri di collaborazione col Parco, come la partecipazione di una decina di studenti alla trasmissione Mediaset “Cotto e mangiato”.

Fabio Pregnolato

Impronta - Arredi su misura

Le più lette