Home Trevigiano Treviso Ovest “Per sostenere il commercio stiamo lavorando alla nascita di un Distretto”

“Per sostenere il commercio stiamo lavorando alla nascita di un Distretto”

“Con i commercianti del mercato stiamo valutando iniziative di rilancio”

Assessore Amedeo Requale
Assessore Amedeo Requale

“Stiamo lavorando per concretizzare alcuni progetti. Entro aprile dovremmo arrivare a far riconoscere alcune aree del centro e delle due frazioni come Distretto del commercio da parte della Regione Veneto, e questo dovrebbe consentirci di poter attingere, sia come amministrazione sia come attività che opera nel territorio, ai bandi che emette la Camera di commercio, piuttosto che la Regione, per consentire uno sviluppo di queste aree e il finanziamento attraverso i fondi europei di alcuni progetti”.

Sono le parole dell’assessore alle Attività produttive Amedeo Requale, che aggiunge: “Per noi è importante far crescere il centro di Zero Branco, ma anche le sue frazioni, aiutando le attività di vicinato come i piccoli esercizi che stanno soffrendo molto, come purtroppo accade un po’ ovunque”. “Sto lavorando da tempo su vari fronti – continua -: verso la fine dell’anno scorso ho promosso una serie di incontri con gli esercenti del mercato del sabato in piazza, con i quali abbiamo condiviso alcune problematiche, alcune idee e soluzioni. Ho cercato di instaurare un dialogo con lo scopo di vedere insieme alcune iniziative per il rilancio del mercato. Abbiamo organizzato diverse proposte, organizzando degli spettacoli in piazza con giocolieri e trucca bimbi, con l’obiettivo di incentivare le famiglie a frequentare il mercato offrendo occasioni di svago per i più piccoli”.

E sugli incontri con gli esercenti continua: “Questa è una cosa che si è concretizzata l’anno scorso, la mia intenzione è quella di ripetere questi incontri con una certa periodicità e magari ri promuovere altre forme di iniziativa a cui stiamo lavorando. Con le altre attività produttive di Zero Branco, come gli artigiani, sia che operano nel campo dell’alimentare in altri settori come la metalmeccanica o l’idraulica, vogliamo intraprendere, tra febbraio e i primi di marzo, una serie di incontri divisi per tipo di attività svolta, per condividere alcuni progetti, come ad esempio quello del Distretto del commercio, al fine di poterli coinvolgere fin dall’inizio in questa iniziativa e incontrare quelle che potrebbero essere le loro esigenze”.

“Vorrei infine provare a fare una valutazione dello stato di viabilità attuale e vedere, con l’aiuto di professionisti del settore, se ci sono dei margini di miglioramento. Ad esempio ricavare qualche parcheggio in più o sistemare la viabilità rendendo così più vivibile il centro di Zero Branco”.

Gaia Ferrarese

Le più lette