Home Padovano Padova Nord Raccolta rifiuti, a Cadoneghe si passa al porta a porta

Raccolta rifiuti, a Cadoneghe si passa al porta a porta

Affidato il servizio a Etra per i prossimi tre anni e graduale passaggio al nuovo sistema di raccolta come in altri Comuni

D'ora in poi raccolta rifiuti porta a porta
D’ora in poi raccolta rifiuti porta a porta

Il Comune affida il servizio di gestione dei rifiuti a Etra per i prossimi tre anni e il graduale passaggio dall’attuale sistema di isole ecologiche alla raccolta porta a porta su tutto il territorio comunale. E non mancano le polemiche.

“La prima è una scelta in qualche modo obbligata – spiega il sindaco Schiesaro – la normativa regionale prevede che l’affidamento non competa più ai singoli Comuni, ma ai consigli di bacino. Sarà quindi compito del Consiglio di Bacino Brenta, nel cui ambito ricade Cadoneghe, indire una gara per tutto l’ambito che comprende 68 comuni. Quella del porta a porta, invece, è stata una decisione ponderata che non abbiamo preso a cuor leggero. Ci siamo arrivati dopo un periodo di incontro e confronto all’interno e all’esterno della maggioranza, con le forze politiche e civiche, le aziende che si occupano di ciclo dei rifiuti nel nostro territorio, e moltissimi cittadini interessati al tema.

Il futuro della raccolta rifiuti sta andando, dappertutto, in una chiara e precisa direzione: quella di una distinzione sempre più precisa dei tipi di rifiuto, che è possibile ottenere soltanto tramite il porta a porta. Il PD ci presenta come un grande risultato il 71% di raccolta differenziata raggiunto in questi anni. Un dato teorico e pesantemente falsato rispetto alla realtà. Una percentuale dignitosa, ma assai lontana dal costituire un’eccellenza.

Le eccellenze ce le racconta Legambiente, che ogni anno compila un dossier sui cosiddetti “comuni ricicloni”. Per il Veneto, nella fascia tra i 15mila e i 30mila abitanti, questi comuni sono 12. Nessuno di questi comuni utilizza un sistema come quello di Cadoneghe, Sapete, invece, quanti di questi comuni utilizzano invece un sistema di raccolta porta a porta spinto? Tutti. Se c’è una cosa che dimostrano i dati, è che con il porta a porta e la tariffa puntuale si differenzia di più, si ricicla di più, si rispetta l’ambiente”.

Nicoletta Masetto

Le più lette