Home Rodigino Rovigo “Uno dei punti più bassi della storia politica rodigina”

“Uno dei punti più bassi della storia politica rodigina”

Il sindaco difende la natura ironica dell’iniziativa, sostenendo di essere stato lui stesso oggetto di offese

Gaffy Duck
La copertina della pagina Facebook Gaffy Duck che ha destato le critiche leghiste

Ha destato grandi polemiche in consiglio comunale la pagina Facebook, Gaffy Duck. Il primo a scandalizzarsi è stato Michele Aretusini, capogruppo della Lega, alla notizia della creazione, da parte dei sostenitori del sindaco Edoardo Gaffeo, di questa pagina.

“Questo è l’angolo del professorone Gaffy Duck, che spiega cose ad un allievo un po’ tardo di comprendonio. Il professorone racconta a modo suo la realtà che lo circonda con dei racconti che pubblicheremo in questo gruppo a puntate con cadenza, dipende, al bisogno. Ho cominciato io – racconta Aretusini – Nell’ottica delle schermaglie politiche, a chiamare il sindaco e la sua giunta i ‘professori’, ironicamente, visto che, all’atto della presentazione della squadra di governo, avevano evidenziato varie volte come per la prima volta avessimo una giunta di tutti laureati, a sottolineare, evidentemente, la distanza che loro per primi si attribuiscono rispetto alla gente comune.

Non pensavo neppure io di avere colto la verità tanto a fondo. Questi sono professori veri. Anzi, si sentono dei professori veri. In realtà se lo studente non la pensa come vogliono loro, invece di farsi qualche domanda sulle loro capacità di insegnanti, sui loro metodi, lo giudicano stupido. E’ uno dei punti più bassi, che ricordi, della storia politica recente rodigina”.

Il sindaco Gaffeo ha tenuto a precisare che si tratta solo di una iniziativa goliardica, rimarcando il fatto di essere stato spesso oggetto di offese pesanti da parte dell’opposizione. “Non capisco dove sia la polemica. Gaffy Duck è una pagina satirica. Nei miei confronti sono state usate parole molto pesanti, senza mezzi termini. Sono stato definito imbarazzante, patetico, indecente, incompetente, squallido, pessimo, della peggiore specie, limitato, vergognoso e scorretto. Sarebbe meglio far rientrare tutto in una dimensione che abbia un senso. La pagina è fatta da un gruppo di persone, che utilizza uno strumento di natura satirica, senza nessuna offesa rivolta ai cittadini”.

Aretusini rincara però la dose: “Pare che ci abbia lavorato addirittura una specialista della grafica e della comunicazione. Mi auguro gratis, perché pagare per offendere i rodigini sarebbe il colmo”.

Marco Scarazzatti

Le più lette