Home Padovano Padova Nord Cadoneghe: vacanze per gli anziani, solo mete venete

Cadoneghe: vacanze per gli anziani, solo mete venete

Paesaggi veneti
Paesaggi veneti

A Cadoneghe solo mete venete per le vacanze organizzate dal comune

Si svolgeranno esclusivamente in Veneto i soggiorni climatici per gli anziani organizzati quest’anno dal Comune di Cadoneghe.

I due appuntamenti estivi, uno al mare e uno in montagna, sono una tradizione consolidata da anni, e rappresentano un’occasione di svago e di socializzazione per i cittadini in età pensionabile, che vengono accolti in strutture alberghiere selezionate dal comune.

L’amministrazione copre anche le spese trasporto e individua delle animatrici che accompagnano la comitiva durante il soggiorno, con significative riduzioni sulle normali tariffe di una vacanza, calcolate in base all’ISEE.

Una tradizione erano diventate anche le mete: la Riviera Romagnola per il mare e il Trentino per la montagna. Da quest’anno si cambia: l’avviso pubblico che verrà emesso nei prossimi giorni per un’indagine di mercato tra le agenzie turistiche, riguarderà esclusivamente località della Regione Veneto.

La decisione del sindaco a sostegno del settore turistico della regione

“Abbiamo preso questa decisione – spiega il sindaco Marco Schiesaro – per andare incontro alle aziende del settore turistico della nostra regione, colpite in modo durissimo dall’emergenza sanitaria di questi giorni. Il turismo è la prima economia del Veneto, e ci sembra doveroso fare tutto il possibile, nel nostro piccolo, per sostenere i nostri operatori. Per questo invito tutti gli altri amministratori della nostra regione a mettere in campo iniziative simili. Se restiamo uniti possiamo fare massa critica, incentivando il settore dal punto di vista economico, ma soprattutto lanciando un messaggio importante: venite in vacanza nelle nostra località”.

“Sia per le mete di mare che di montagna – gli fa eco l’assessore al sociale Sara Ranzato – il Veneto non ha nulla da invidiare a nessun altro territorio d’Italia e d’Europa: spesso le meraviglie e i tesori che abbiamo vicino a casa sono paradossalmente quelli che conosciamo meno. Quello che lanciamo è quindi anche un messaggio culturale: riscopriamo la nostra terra, le sue bellezze, la sua storia e le sue tradizioni. E rendiamo il giusto merito a chi lavora per valorizzarle, incontrando difficoltà di ogni tipo, soprattutto in un periodo come questo”.

Le più lette