Home Veneziano Riviera del Brenta Città Riviera del Brenta, al via il progetto formativo

Città Riviera del Brenta, al via il progetto formativo

Ha preso avvio da qualche settimana nei locali dell’Associazione Artigiani piccola e media Impresa “Città Riviera del Brenta” a Dolo, il progetto formativo: “la formazione degli operatori nell’accoglienza e nel trattamento estetico del cliente oncologico”.

Stefano Lazzari
Stefano Lazzari

Il progetto è interamente finanziato, è fruibile per le aziende aderenti al fondo paritetico interprofessionale Formazienda, ed è rivolto agli operatori del benessere (parrucchieri /e ed estetiste/i) e con la collaborazione di professionisti altamente qualificati.

Il progetto formativo vuole dare tutti gli elementi – spiega il segretario dell’associazione artigiani Giorgio Chinellato – le abilità e conoscenze necessarie per una padronanza d’approccio, verso il cliente turbato sotto l’aspetto emozionale ed estetico, dagli effetti di cure e\o trattamenti oncologici. Il conseguimento e la padronanza di un lessico adeguato e di atteggiamenti facilitatori, sono le condizioni ottimali e di confort che questi particolari clienti, si aspettano”.

Il know-how acquisito, consentirà di applicare con il corretto atteggiamento professionale adeguato, utile all’operatore per affrontare serenamente le criticità comportamentali della persona che si potrebbero generare durante l’accoglienza. I momenti di sconforto o le richiesta di approvazione, non sempre sono motivate verbalmente, ma spesso sono percepite tramite segni e simboli visivi non formali o informali.

Le parole dell’Associazione Artigiani della Riviera del Brenta:

“Nell’attività di parrucchiere ed etetica- spiega Stefano Lazzari capo categoria di parrucchieri ed estetisti dell’associazione Artigiani della Riviera – accompagniamo la vita dei nostri clienti a volte per molti anni quasi sempre per momenti felici (matrimoni momenti galanti e convenzionali) con noi si confidano raccontano ci chiedono consigli e spesso si diventa amici. La bellezza è come un’armatura, quando una persona si senta apposto è più sicura aumentra l’autostima, e ci si sente la salute aumentata. Purtroppo nella vita di tutti a volte arriva qualche intoppo, e il cancro è tra i peggiori, tutto crolla bellezza e autostima se ne vanno.

Le cure spesso fanno perdere i capelli, la pelle non è più la stessa e la psiche è compromessa. Nel cercare di dare conforto a volte si fa più danni che un elefante in una cristalleria. Da qui l’esigenza di parlarne di più. Così parlandone con l’Associazione Artigiani si è messo a punto un ponte tra noi e la parte sanitaria e psicologica specifica, per trattare questi argomenti con l’obbiettivo di far star bene le nostre clienti. Vedersi bene aiuta a sentirsi bene”.

Il corso, a cui hanno dato adesione una quindicina di attività, avrà due appuntamenti di formazione con un chirurgo la dottoressa Nina Sztajnkrycer che affronterà l’approccio medico e poi due appuntamenti con la dottoressa Giuliana Tosetto psicologa e psicoterapeuta che affronterà l’aspetto psicologico. Gli incontri si terranno nella sala polifunzionale Associazione Artigiani Dolo via Brenta Bassa 34. Info tel 041 410333

Le più lette