Home Padovano Bassa Padovana Coronavirus, il sindaco: "A emergenza finita vi aspettiamo a Monselice"

Coronavirus, il sindaco: “A emergenza finita vi aspettiamo a Monselice”

L’iniziativa in un momento in cui si iniziano a fare i conti con i contraccolpi economici per l’emergenza coronavirus

Il sindaco con alcune esercenti di Monselice
Il sindaco con alcune esercenti di Monselice

“Vi aspettiamo a Monselice” è uno degli slogan usati dal primo cittadino per riportare la gente nei negozi di Monselice una volta passata l’emergenza sanitaria e risollevare le sorti dei settori del commercio e della ristorazione ne stanno risentendo.

Il sindaco della Città della Rocca ha deciso, quindi, qualche giorno prima che arrivassero i decreti di chiusura, di visitare i negozi e le attività locali testimoniando il tutto con foto sul web. Il messaggio, rivolto alla cittadinanza e alle persone, è quello di ripartire proprio dalle vie del centro, dalle attività tutte aperte.

Visita ai negozi, le parole dell sindaco di Monselice

“Ho voluto far visita alle attività commerciali della mia città per dimostrare anzitutto la vicinanza a tutti loro in un momento difficile come questo” sottolinea Giorgia Bedin “e per testimoniare che le attività a Monselice sono pronte a riprendere, invitando tutti a tornare nei negozi una volta aperti”. Un appello forte e chiaro quello che arriva a mezzo social dal sindaco e dagli esercenti della Rocca.

L’iniziativa lanciata dall’Ascom Confcommercio di Padova per favorire un ritorno alla normalità, è stata raccolta anche dai sindaci di altri comuni del territorio come Este e Montagnana. Nel frattempo, Giorgia Bedin si è mossa anche in un’altra direzione come lei stessa spiega “Ho inviato alla Regione Veneto una istanza di avvio della procedura per il riconoscimento dello stato di crisi per il nostro territorio”.

La richiesta, arriva sulla scorta dei danni subiti da attività economiche e produttive, compreso il settore turismo, in seguito agli eccezionali eventi delle ultime settimane. Una situazione, quella venutasi a creare, che sta provocando effetti non solo sul sistema sanitario ma anche in ambito economico e specialmente per le realtà dei territori colpiti. Un invito a ripartire da queste attività perché, come dice l’hashtag usato nel web, anche “Monselicenonsiferma”. (m,t,)

Le più lette