Home Rodigino Adria Coronavirus, la situazione delle case di riposo

Coronavirus, la situazione delle case di riposo

Coronavirus, il direttore Mauro Badiale parla della situazione all’interno delle case di riposo di Merlara, Adria, Papozze, Cavarzere e Conselve

Mauro Badiale
Mauro Badiale

“Nel Centro servizi per anziani Pietro e santa Scarmignan di Merlara ad oggi sono mancate 13 persone sulle 73 che eravamo 20 giorni fa”. Sono queste le parole del direttore delle case di riposo di Merlara, Cavarzere, Conselve, Adria e Papozze Mauro Badiale.

“La situazione è emergenziale non solo dal punto di vista sanitario, ma anche organizzativo, poichè stiamo facendo i miracoli con il personale che abbiamo. A Cavarzere fortunatamente non stiamo registrando situazioni di questo tipo. Siamo preoccupati, ma è tutto sotto controllo. Infatti non ci risultano contagi ne tra i nostri ospiti, ne tra i nostri operatori – ha dichiarato Badiale -. All’interno dell’Ipab Andrea Danielato, così come nelle altre strutture con cui siamo a contatto a Conselve, Adria e Papozze, non abbiamo segnali che ci siano contagi. Ovviamente però tutte le strutture sono interdette all’accesso dall’esterno se non le persone strettamente necessarie”.

“A Merlara stiamo lavorando con il personale in emergenza poiché quando sono stati fatti i tamponi, 2 settimane fa, 24 lavoratori sono risultati positivi e quindi prontamente allontanati e messi in isolamento. Ci stiamo difendendo con le persone che abbiamo, poi, generosamente, alcune strutture nostre vicine, in particolare Papozze, Adria, Cavarzere e anche Conselve, ci hanno aiutato consentendo ad alcuni loro dipendenti d venire qui – ha continuato il direttore -. In questi momenti di emergenza si scoprono dei tratti inimmaginabili delle persone. Ho assistito ad atti di generosità e disponibilità impensabili. A Merlara è scattata una gara di solidarietà e tutti i merlaresi hanno voluto dare un contributo in qualche maniera facendoci sentire la loro vicinanza con doni, donazioni, cartelli o sostenendoci sui nostri social”.

“Sembra banale ringraziarli, ma lo trovo un atto doveroso per esprimere la mia gratitudine personale, della nostra presidenza, dell’amministrazione comunale di Merlara, che ci è sempre stata vicino e ci aiuta in via continuativa. Non è un momento facile, spero che questa situazione si limiti a Merlara e non succeda altrove poiché è stata dura vedere i nostri anziani mancare, senza poter aver vicino loro affetti – ha concluso Badiale -. Questo momento passerà, forse alla fine saremo tutti diversi, ma insieme ce la faremo”.

Coronavirus, è possibile fare una donazione al Centro servizi per anziani Pietro e santa Scarmignan di Merlara

Per chi volesse, è possibile effettuare una donazione per aiutare il Centro servizi per anziani Pietro e santa Scarmignan di Merlara:
•Intestato a “Centro Servizi Anziani Pietro e Santa Scarmignan”
•IBAN IT 61 P 03599 01800 00 00 00 131868
•Causale versamento: Donazione per Csa Merlara

Le più lette