Home Rodigino Delta Quarta vittima di Coronavirus: era originario di Porto Viro

Quarta vittima di Coronavirus: era originario di Porto Viro

Quarta vittima nel Polesine, un uomo di 57 anni morto a causa del Coronavirus. Era originario di Porto Viro

Il Polesine piange la sua quarta vittima, (sarebbero cinque se si tenesse conto anche di Domenico Stevanin, il cavarzerano morto a 87 anni venerdì scorso) a causa del Coronavirus. In realtà di morti nella provincia di Rovigo alla fine se ne contano solo due, mentre gli altri tre sono spirati fuori provincia, ma o in territorio polesano o nelle province di Padova e Ferrara.

E anche in questo caso si tratta di una persona, che seppure giovane, era debilitata a causa di una malattia cronica che probabilmente gli è stata fatale. Severino Siviero, 57 anni, originario di Porto Viro, ma residente a Cento (Ferrara) da una decina d’anni, se ne è andato ieri sera all’ospedale di Lagosanto, dove era stato ricoverato in seguito ai sintomi del terribile Covid 19.

Severino Siviero, vista l’età, non era da considerarsi un anziano, anzi era ben sotto il livello dei 65 anni, considerato come inizio della fascia più a rischio. Il portovirese soffriva però di diabete e, probabilmente, questo ha fiaccato la sua resistenza fisica. Al figlio Matteo non è rimasto altro che dedicargli un ultimo pensiero su Facebook, non potendo andare a salutare il padre per l’ultima volta.

La lettera straziante del figlio

“Ciao papà, non avrei mai pensato di trovarmi qui a scrivere una cosa del genere. Te ne sei andato così, senza nessun preavviso, per un maledetto virus. Vorrei aver potuto sentirti almeno per l’ultima volta. Resterai per sempre nel mio cuore”.

Severino Siviero percepiva una pensione di invalidità, e si era sempre mantenuto attivo e impegnato per la comunità di Cento, dove era conosciuto e amato, sia come volontario, sia con varie borse lavoro. Il lutto ha colpito ovviamente anche la città di Porto Viro, che ha voluto stringersi alla famiglia Siviero, in un abbraccio virtuale ma quantomai sincero e d’affetto, attraverso vari commenti sui social.

Marco Scarazzatti

Le più lette