Home Padovano Bassa Padovana Monselice, nuovo casello dell'autostrada al via

Monselice, nuovo casello dell’autostrada al via

Si è finalmente concluso l’iter per la realizzazione del nuovo casello dell’autostrada a Monselice. Partono le indagini in loco

Casello autostrada
Casello autostrada

Il sindaco di Monselice, Giorgia Bedin, e quello di Pozzonovo, Arianna Lazzarini, comunicano con grande soddisfazione che la Commissione Via, istituita presso il Ministero dell’Ambiente, ha concluso l’iter approvativo della procedura di verifica di assoggettabilità a Via del progetto, per il nuovo casello autostradale Monselice-Pozzonovo e viabilità afferente, concludendo per la non assoggettabilità di tutte le opere alla procedura di Via.

Step per la realizzazione del casello dell’autostrada a Monselice

Iniziano, dunque, gli step successivi verso la realizzazione del casello. Nello specifico si dovrà ora provvedere alla fase di progettazione definitiva che prevede l’esecuzione delle indagini in loco (prove penetrometriche e sondaggi sui terreni), l’esecuzione degli espropri e la redazione del progetto definitivo vero e proprio, che sarà successivamente trasmesso alla società autostrade ed al ministero delle infrastrutture, il quale dovrà dare la dichiarazione di pubblica utilità.

A quel punto (su delega del Ministero), si partirà con la procedura espropriativa come previsto nella convenzione con Aspi e verrà predisposta da parte di Aspiag, la progettazione esecutiva che sarà successivamente trasmessa ad Aspi, nonché al Ministero, per la relativa approvazione. Alla validazione di quest’ultimo sarà possibile procedere alla cantierizzazione dell’opera vera e propria.

Per quanto riguarda le valutazioni trasportistiche inerenti all’apertura della prima fase di Agroglogic sulle vie Orti, Rovigana, Marconi e Colombo, su richiesta di uno specifico dettaglio da parte delle amministrazioni comunali, Aspiag le consegnerà a breve.

Questo approfondimento è stato appositamente richiesto, a fronte della delicata fase intermedia in cui una parte di Agrologic sarà in funzione ma il secondo casello non sarà ancora operativo.

Entrambi i sindaci dei Comuni bassopadovani, si dichiarano soddisfatti e auspicano che il cantiere possa concludersi il prima possibile, poiché si tratta di un’opera fondamentale per lo sviluppo e la crescita di tutto il territorio della Bassa Padovana, oltre che di un importante volano per l’economia di tutta l’area.

Marco Scarazzatti

Le più lette