Home Rodigino Delta Porto Tolle: intitolato a Montinaro il piazzale della scuola

Porto Tolle: intitolato a Montinaro il piazzale della scuola

Nell’ambito del progetto relativo alla “Giornata regionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie”, previsto dalla legge regionale 48/2012, si è svolta la cerimonia di intitolazione del piazzale Ipsia di Porto Tolle ad Antonio Montinaro.

Un momento della cerimonia
Un momento della cerimonia

Montinaro è stato il poliziotto caposcorta di Giovanni Falcone deceduto nella strage di Capaci (Pa) il 23 maggio 1992, insieme al giudice, alla moglie del magistrato antimafia Francesca Morvillo e agli agenti di scorta Vito Schifani e Rocco Dicillo.

L’evento, reso possibile dall’azione sinergica del Comune polesano, Ipsia, Avviso pubblico e Libera Veneto, è iniziato, dall’aula di tecnologie dell’istituto C. Colombo di via U. Giordano, sulle parole introduttive del vicepreside della sede centrale di Adria Valentina Fortunato, alla presenza di studenti, autorità militari, civili ed ecclesiastiche del territorio.

La testimonianza della figlia di Antonio Montinaro:

Con la sua testimonianza Matilde Montinaro ha raccontato come quei 600 chili di tritolo esplosi sulla A29, mentre transitavano le tre auto blindate con a bordo il giudice con la moglie e la sua scorta, abbiano cambiato le vite dei famigliari delle vittime dell’attentato mafioso accaduto 28 anni nel palermitano.

Si tratta della conoscenza di quella memoria che si deve trasformare nell’impegno di emulare quelle persone normali, che avevano scelto da che parte stare”, ha detto Montinaro.

Sulla stessa lunghezza d’onda gli interventi del questore Raffaele Cavallo, del vice prefetto Luigi Vitetti e del comandante provinciale dei carabinieri Antonio Rizzo. Dopo la benedizione da parte di don Yacopo Tugnolo, Matilde Montinaro ha tolto il tricolore che copriva la targa collocata nel piazzale antistante l’istituto scolastico Ipsia.

(g.f.)

Le più lette