Home Rodigino Delta Porto Tolle: parola d'ordine del 2020? Sicurezza

Porto Tolle: parola d’ordine del 2020? Sicurezza

Il comandante della polizia di Porto Tolle: “Ci importa della sicurezza dei cittadini” .

Porto Tolle
Porto Tolle

“I risultati raggiunti dalla nostra polizia locale, nel 2019 confermano la capacità del personale del comando, ai quali va il mio personale ringraziamento, di soddisfare le necessità della cittadinanza in tema di legalità, di sicurezza e di viabilità”.

A fare il punto sull’anno da poco concluso e sulle prossime priorità è l’assessore del Comune di Porto Tolle Federico Vendemmiati, che continua: “Abbiamo realizzato una serie di interventi per far crescere e consolidare la cultura della sicurezza stradale e del contrasto alle attività illecite, mettendo in campo diverse iniziative che pongono al centro il rispetto per la vita e per la persona umana, il decoro e l’osservanza delle leggi”.

Il comandante Michela Trombin, dal canto suo, ringrazia i collaboratori per quanto hanno fatto nel corso del 2019 per gli obiettivi raggiunti con pronta disponibilità e professionalità e per quanto sapranno fare nel corso del 2020, affinché si possa riuscire a raggiungere gli obiettivi fissati, tenendo sempre presente la sicurezza e l’incolumità dei cittadini.

L’assessore Vendemmiati anticipa alcune priorità

L’assessore Vendemmiati sottolinea che il 2020 sarà ricco di lavoro e programmazione,con appuntamenti culturali e incontri rivolti ai ragazzi per la sicurezza stradale unitamente allo sport e alla Protezione civile per una trilogia sicurezzasport-strade. Gli eventi previsti saranno effettuati su tutto il territorio comunale, frazioni comprese.

In programma il potenziamento del sistema di videosorveglianza, che già attualmente conta ben trentadue telecamere e un incremento dell’attività di repressione e controllo per tentare di arginare le cattive abitudini di chi, in spregio alle norme previste dal regolamento di Polizia Urbana, ha comportamenti non consoni al mantenimento del decoro del Paese e per gli utenti che non rispetteranno i contenuti del dictat sindacale in merito al conferimento dei rifiuti.

Sempre d’attualità, poi, resterà il tema del contrasto al commercio abusivo e alla contraffazione. Qualora le risorse lo permettessero, non sono comunque escluse altre novità che dovranno in ogni qual modo soddisfare le necessità della cittadinanza in tema di legalità, di sicurezza e di viabilità conclude l’assessore.

Guendalina Ferro

Le più lette