Home Rodigino Rovigo: pizze in regalo ai medici in prima linea per debellare il...

Rovigo: pizze in regalo ai medici in prima linea per debellare il Coronavirus

Alcune pizzerie di Rovigo hanno deciso di regalare le loro pizze a medici e infermieri che lottano contro il Coronavirus. Il ringraziamento dell’Ulss 5 Polesana

Foto presa dalla pagina facebook dell'Ulss 5 Polesana
Foto presa dalla pagina facebook dell’Ulss 5 Polesana

Così come sta succedendo in altre realtà sparse per l’intero territorio italiano, anche a Rovigo le pizzerie hanno deciso di regalare le loro pizze, in segno di profondo riconoscimento, a tutto il personale sanitario, impegnato in queste settimane a debellare il Coronavirus.

E così l’Ulss 5 Polesana, tramite la sua pagina Facebook ufficiale, ha voluto ringraziare pubblicamente, alcune pizzerie della città del capoluogo, che hanno scelto di sostenere medici e infermieri in prima linea, offrendogli la cena. In modo particolare il grazie è stato rivolto a Pizzeria Mucho Gusto 1 e Speedy Pizza Italia.

Coronavirus, Ulss 5 Polesana attiva il supporto telefonico per i famigliari degli ospiti dei centri diurni

Nel frattempo l’azienda ha attivato un supporto telefonico per i familiari e gli ospiti dei centri diurni, che al momento sono chiusi. E’ infatti attiva una linea a loro dedicata di supporto psicologico. E’ stata poi attivata la modalità di lavoro agile e a distanza per 70 operatori, la cui professionalità lo consenta.

Per garantire la massima sicurezza di operatori e familiari, gli accessi agli ospedali sono limitati alle entrate principali, nelle hall sia di Rovigo che di Adria. Ai visitatori viene misurata la temperatura corporea e viene fornita una mascherina. Le visite sono riservate ad un solo familiare al giorno. Si tratta di un sacrificio, ma è necessario per preservare la massima sicurezza delle strutture.

Lo Spisal dell’azienda ha controllato, per verificare il rispetto delle norme di sicurezza, 13 aziende, per un totale di 748 dipendenti. Il risultato è stato di una corretta osservanza delle norme previste.

Marco Scarazzatti

Le più lette