Home Padovano Padova Est Sicurezza a Vigonza: allarme furti in città e frazioni

Sicurezza a Vigonza: allarme furti in città e frazioni

Allarme sicurezza per una raffica di furti a Vigonza. Nelle ultime settimane, i ladri hanno messo a segno diversi colpi.

L’ultimo a Vigonza, in una delle vie più centrali del paese (via Cavour), dove i banditi hanno fatto irruzione in un appartamento verso l’ora di cena legando e rapinando una coppia di coniugi cinesi, residenti da molti anni nel condominio e nel quartiere.

“Ormai i furti sono diventati una cosa normale, negli ultimi mesi ce ne sono stati parecchi – afferma un residente del quartiere colpito a Vigonza. Abbiamo fatto anche un sondaggio nei diversi bar frazionali chiedendo alle persone di indicare di cosa ha bisogno il paese, che è abitato da molte persone anziane”.

“La priorità è ripristinare la socialità tra le persone del territorio, con le feste da ballo, le sagre paesane, i corsi di sport e i dibattiti. Ma subito, al secondo posto, viene la sicurezza: la preoccupazione è tanta, perché si teme che un anziano si trovi da solo con un ladro in casa”,

Molti residenti stanno cercando di reagire con le proprie forze. “Abbiamo chiesto di cambiare i lampioni, la cui luce fioca non illumina abbastanza. Ma nel frattempo stiamo cercando di mettere, almeno vicino alle villette, dei faretti che s’illuminano quando passa qualcuno. Ci è venuta anche l’idea di avvolgere i pluviali con il filo spinato, ma sono tutte “cure palliative”, che non risolvono il problema. La differenza la farebbe un’installazione davvero massiccia di videocamere di nuova generazione che possano registrare tutti i movimenti sospetti che accadono nelle vie dei quartieri più abitati, almeno.”

Furti a Vigonza, segnalazioni anche su Facebook

La certezza è che le persone devono stare attente, segnalando ogni cosa sospetta. Alcuni abitanti hanno intenzione di mettere un volantino nelle cassette delle lettere dei residenti con scritto di guardarsi in giro e di dare l’allarme qualora si notino estranei nei pressi delle abitazioni. Nei condomini, dove le persone sono perlopiù anziane, la segnalazione consiste nel passaparola. Altri residenti invece hanno già dato l’allarme su alcuni gruppi facebook.

Le decine di furti messi nelle abitazioni di molte frazioni comunali (San Vito, Codiverno, Perarolo e Vigonza) prima che scattasse l’emergenza coronaviruis hanno fatto temere di essere di fronte a “un’ondata” come quella che aveva contraddistinto gli ultimi mesi del 2019. Tra i furti più eclatanti a Codiverno in via Piave: i ladri hanno fatto visita ad una villetta mentre i proprietari stavano cenando. Solo le urla della signora badante in casa hanno messo in allarme i proprietari che nonostante ciò hanno subito un furto di diversi gioielli da parte di una banda di malviventi. Altri furti passati alla cronaca negli ultimi giorni sono successi a San Vito, come ad esempio quello ai danni della di una 85enne che è riuscita a far scappare il ladro intrufolatosi in casa dopo lo scatto dell’allarme installato nell’abitazione.

Manuel Matetic

Le più lette