Home Rodigino Delta Tutto il Delta impegnato nella lotta contro il Coronavirus

Tutto il Delta impegnato nella lotta contro il Coronavirus

“Non esiste un focolaio di Coronavirus polesano e il Polesine rimane la provincia veneta con minor numero di contagiati”

Coronavirus Delta
Coronavirus Delta

“Immaginate un albero, la cui foliazione arriva al massimo grado di apertura e fioritura: uso questo paragone per rappresentare come saranno queste settimane di apice dell’infezione da Coronavirus”.

Sono parole del Direttore Generale dell’Azienda Ulss 5 Polesana Antonio Compostella– nel cui comprensorio rientra il Delta del Po. Offrendo la mappatura precisa della situazione emergenziale in Polesine, ha aggiunto: “Non esiste un focolaio polesano e il Polesine rimane la provincia veneta con minor numero di contagiati”.

Al momento di andare in stampa sono una ventina i cittadini residenti positivi al Coronavirus: di questi, i casi ascrivibili al Delta sono due persone di Corbola, un signore che dalla Lombardia si è recato a inizio marzo a Porto Viro dove ha accusato i sintomi(è stato diagnosticato positivamente al COVID- 19 ed in seguito ricoverato a Trecenta) ed infine un portotollese che ha contratto il virus in Emilia. Già in allerta per la prevista ondata di picco anche la Casa di Cura Madonna della Salute di Porto Viro che pur essendo privata è comunque una struttura accreditata dal Sistema Sanitario Nazionale.

Coronavirus Delta, le parole del sindaco di Porto Viro

La situazione di blocco e serrata delle attività a livello nazionale ha ovviamente interessato anche tutti i comuni del Delta. Rimanendo a Porto Viro, il sindaco Maura Veronese ha mal tollerato la chiusura di uno dei due uffici postali cittadini (e l’orario solo mattutino per l’altro) decisa dall’Ufficio Centrale di Rovigo:“Una riduzione di orario non farà che peggiorare il possibile ammassamento di gente”.

La Veronese ha anche attivato un numero comunale (329 2507079) che grazie alle locali Protezione Civile, Caritas, Circolo Anziani, Banco Alimentare e farmacie del territorio offrirà un servizio di consegna a domicilio di beni di prima necessità e farmaci alle categorie più fragili di persone; il primo cittadino portovirese ha inoltre predisposto d’urgenza l’igienizzazione di vie, piazze, monumenti, edifici pubblici (sino a Porto Levante) del territorio comunale. Iniziative analoghe anche a Taglio di Po, Ariano Polesine e Rosolina. Rinviato a Porto Tolle l’orale del concorso per l’assunzione di due istruttori amministrativi in Comune.

Cimiteri chiusi e sospensione delle funzioni religiose. Per le settimane a venire Compostella ha rimarcato: “Stiamo rimodulando l’organizzazione ospedaliera e territoriale, nessuno rimarrà solo, ma avverto che saremo rigorosi e rigidissimi nei controlli per chi è in isolamento”.

Fabio Pregnolato

Le più lette