Home Trevigiano Treviso Ovest Zero Branco, Durighetto fa parlare un'infermiera impegnata nella lotta al Coronavirus

Zero Branco, Durighetto fa parlare un’infermiera impegnata nella lotta al Coronavirus

Il sindaco di Zero Branco Luca Durighetto usa parole dure per coloro che non hanno rispettato l’invito di non uscire durante le restrizioni da Coronavirus

zero branco
Comune di Zero Branco

“Troppe persone, durante il week end appena trascorso, hanno pensato di andare a passeggiare e correre. Si sono formati assembramenti in alcune zone che non facevano pensare ad una città in stato di emergenza, ma ricordavano le calche di agosto”.  Sono queste le arole del sindaco di Zero Branco Luca Durighetto.

“Dobbiamo ringraziare e portare rispetto a tutte quelle persone che in questo momento non solo non possono passeggiare o correre, ma che si stanno sacrificando per noi. Noi da cittadini dobbiamo solo rimanere a casa”.

Le parole dell’infermiera dell’ospedale di Treviso

La parola è passata ad un’infermiera dell’ospedale di Trviso, Elisa: “I cittadini devono assolutamente stare a casa. I miei colleghi infermieri rischiano la vita tutti i giorni poiché potrebbero contrarre il virus, e potrebbero portarlo a casa ed infettare i figli, il marito, che a sua volta potrebbe andare a lavorare e contagiare i suoi colleghi e di riflesso le loro famiglie”.

“Se proprio c’è la necessità di muoversi è fondamentale mantenere 1 metro di distanza, anche 2. Lavarsi spesso le mani e non toccatevi il viso se siete in giro. Usate i guanti nel modo corretto, non toccandovi con i guanti sporchi. Se non utilizzati in modo corretto i guanti possono diventare doppiamente pericolosi – conclude Elisa -. Dato il mio lavoro, non abbraccio i miei figli da 3 settimane. A voi cittadini chiediamo di rimanere a casa”.

Le più lette