Home Padovano Camposampierese Est “A Camposampiero le auto circoleranno in sicurezza”

“A Camposampiero le auto circoleranno in sicurezza”

Soddisfazione del sindaco Katia Maccarrone per la riqualificazione dell’area dove sorgeva il pericolosissimo incrocio che metteva a rischio l’incolumità degli automobilisti

Nella foto i lavori relativi all’incrocio che porta da via Molino Nuovo a Rustega
Nella foto i lavori relativi all’incrocio che porta da via Molino Nuovo a Rustega

Ha visto letteralmente la luce un incrocio pericolosissimo che, per anni, ha creato difficoltà di immissione sulla strada provinciale 44 per chi proveniva da via Molino Nuovo, a Rustega. Sono stati abbattuti i vari edifici a filo strada che creavano impedimento visivo da sempre.

Nell’area i privati stanno attuando le previsioni, concordate ed approvate dal Comune, che prevedono una riqualificazione dell’area con demolizione e ricostruzione delle volumetrie. Oltre alla liberazione dell’incrocio, l’intervento comporta un ulteriore beneficio pubblico, con la cessione al Comune di una fascia larga 4 metri, lungo via Guizze, per la lunghezza del lotto di proprietà. L’area crea un allargamento dello spazio a lato strada, che si pone in continuità con la pista ciclabile esistente su via Guizze e proveniente dal centro di Rustega.

Lavori a Camposampiero: parla Maccarone

“È davvero con grande soddisfazione – commenta il sindaco Katia Maccarrone -, che vediamo concretizzarsi un obiettivo al quale abbiamo lavorato molto, nel precedente mandato amministrativo e nei mesi scorsi, con il supporto degli uffici comunali e dei privati proprietari dell’area. Finalmente, dopo questo intervento risolutore, gli automobilisti potranno affrontare quell’incrocio nella massima sicurezza, una richiesta che da anni era sollevata da chi utilizza quella viabilità ogni giorno. L’illuminazione e la presenza di uno specchio non erano certo sufficienti, soprattutto di sera oppure in situazione di nebbia e maltempo.

Ora vedremo, prima di tutto, una riqualificazione urbanistico-edilizia dell’area; in secondo luogo, otterremo una fascia di 4 metri a lato strada per proseguire con la pista ciclabile su via Guizze. Un tassello importante che si aggiunge agli altri grandi progetti che stiamo attuando lungo questa arteria provinciale. È in fase avanzata di realizzazione, infatti, la rotatoria che si affaccia sulla Sr 307, vecchia strada del Santo, a Camposampiero, con il cantiere ormai entrato nel vivo delle lavorazioni più consistenti, e la Provincia di Padova che sta proseguendo con il progetto esecutivo del primo k m di pista ciclabile che dalla rotatoria si svilupperà verso est, su via Ca Boldù e via Guizze. Tutte risposte attese dai cittadini che cominciano a concretizzarsi, per una viabilità più sicura!” (n.m.)

Le più lette