Home Rodigino Adria Adria: “Al lavoro per ridurre i disagi”

Adria: “Al lavoro per ridurre i disagi”

Le rassicurazioni del sindaco di Adria in vista del possibile incremento del traffico per il cantiere a Brondolo di Chioggia

Disagi del traffico
Disagi del traffico

“Stiamo studiando una programmazione delle priorità e predisponendo tutte le misure necessarie per ridurre al minimo i disagi per la collettività, nel momento in cui ci sarà un incremento del traffico veicolare nel territorio del comune di Adria, dovuto ai necessari lavori di manutenzione straordinaria che prossimamente verranno realizzati sulla strada statale Romea”.

Queste le parole del sindaco Omar Barbierato per spiegare le azioni messe in campo dall’amministrazione comunale, in seguito al prossimo avvio dei lavori sul manufatto che attraversa il Brenta all’altezza di Brondolo a Chioggia.

Il sindaco di Adria sui disagi causati dal traffico

Il primo cittadino ha risposto anche a chi lo aveva accusato di scarso interesse nei confronti di questa situazione: “Appena abbiamo saputo della necessità di fare dei lavori sul ponte del Brenta, ho contattato Anas per un incontro insieme ai sindaci dei comuni di Chioggia e Cavarzere, per esporre le criticità che si verranno a creare con l’avvio dei lavori sull’arteria nazionale SS309. Dopo l’incontro, è seguita la sera stessa una conferenza stampa per informare la collettività dei territori interessati. Successivamente mi sono incontrato con il prefetto, esponendo le criticità in un confronto di collaborazione reciproca per evitare la congestione dei centri abitati. Tra le proposte, il transito dei mezzi pesanti solo in determinate ore della giornata, l’utilizzo della Gran Linea che va a Ferrara e la possibilità di effettuare i lavori sulla Romea in un altro momento, evitando così la contemporaneità degli interventi sul ponte translagunare, ponte sul Brenta e quello sull’Adige”.

“C’è chi ha voluto solo per questioni di visibilità mediatica, diffondere ai giornali notizie, basate sul nulla, alimentando l’inquietudine e il disagio tra i cittadini” conclude Barbierato.

“Noi agiamo per atti pubblici lavorando in maniera costruttiva e nel momento opportuno informiamo i cittadini per dare le notizie corrette, sia per rispetto della collettività e sia per il bene comune”.

Chiara Tomao

Le più lette