Home Padovano Brugine: viaggio nelle terre di San Leopoldo Mandic e dove fu ucciso...

Brugine: viaggio nelle terre di San Leopoldo Mandic e dove fu ucciso padre Ramin

I prossimi pellegrinaggi organizzati dai volontari del Centro di studi “Padre Ramin” in programma a maggio e luglio prossimo

San Leopoldo Mandic, patrono italiano dei malati di tumore
San Leopoldo Mandic, patrono italiano dei malati di tumore

San Leopoldo Mandic, il frate cappuccino, canonizzato nel 1983 da papà Giovanni Paolo II e già invocato dai fedeli per chiedere sostegno nella malattia, è patrono italiano dei malati di tumori in Italia. Il riconoscimento ufficiale è arrivato dalla Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti.

Ad annuncialo l’8 febbraio scorso, a ridosso della Giornata nazionale del malato (11 febbraio 2020) è stato il vescovo di Padova Claudio Cipolla. Per ripercorrere la storia del Santo il Centro studi “Padre Ramin” volontari di Campagnola di Brugine, in collaborazione le biblioteche di Brugine e Piove di Sacco, organizza un viaggio dal titolo “Sulle orme di San Leopoldo Mandic, alla ricerca dei tesori dell’Adriatico orientale” in programma dal 20 al 24 maggio. Il pellegrinaggio partirà da Padova e toccherà Trieste dove è in programma una visita al santuario Mariano di Montegrisa.

Si proseguirà in direzione di Zara (Croazia); Cavtat (a Ragusa vecchia, in Dalmazia) passando per il Montenegro per la visita al monastero di Ostrog. Sulla strada del rientro tappa a Fiume con visita al Tersatto della fortezza e al santuario della Beata Vergine del Tersatto. In programma tour dedicati nelle numerose città che si incontreranno lungo l’itinerario. Il Centro di studi è una realtà attiva da trent’anni nel territorio e dal 1996 è iscritta all’albo delle associazioni comunale. Porta il nome di padre Ezechiele Ramin, un missionario italiano comboniano, nato a Padova e ucciso in Brasile nel 1985, a soli 33 anni, vittima di un conflitto indigeno per la ripartizione delle terre. Fu un “martire della carità”. Per ripercorre le sue orme la professoressa Giuliana Fornasiero, instancabile referente per il Centro di studi, sta organizzando un viaggio in Brasile in programma dal 19 luglio al 13 agosto. L’iniziativa viene realizzata in collaborazione con don Fiscon di Codiverno di Vigonza, missionario in Rondonia.

Brugine gli appuntamenti dell’organizzazione Padre Ramin

L’associazione organizza mensilmente, in sala Borsellino a Campagnola, un ciclo di conferenze culturali che vantano la partecipazione di professori universitari, amministratori locali, teologi, missionari e medici. Tra i pellegrinaggi più sentiti e partecipati, in passato quello della memoria in Austria ai lager di Mauthaussen, Gusen, al castello di Hartheim, Dachau e Auschitz con la testimonianza diretta di Luigi Bozzato di Pontelongo, deportato ai lager nazisti. Per qualunque informazione chiamare il numero 338.1927927 o mandare una mail a fornasiero.ramin@tiscalinet.it. Martina Maniero

Le più lette