Home Padovano Padova Nord Cadoneghe: campi Rom controllati con i droni

Cadoneghe: campi Rom controllati con i droni

A Cadoneghe il sindaco Schiesaro contro i campi Rom

Sindaco Schiesaro
Sindaco Schiesaro

“Tolleranza zero sui campi Rom nel nome di una battaglia di civiltà”. Parola del sindaco Schiesaro alla ribalta delle cronache dopo le minacce subite in seguito a sopralluoghi nei campi Rom con l’obiettivo di smantellarli, a partire già a marzo da quello di via Frattina. “In Italia non si vive nei campi, non si fa campeggio nei Comuni – spiega – si vive nella legalità e secondo le regole, si vive nelle case o negli appartamenti.

Non nelle baracche o nelle roulotte. Non ci possono essere corsie preferenziali per nessuno. Tantomeno per i Rom, Sinti o Caminanti». Schiesaro ha, quindi, incontrato una delegazione di nomadi che manifestavano davanti al municipio.

Un gruppo di nomadi minaccia il sindaco Schiesaro, al via i controlli con i droni

All’indomani del faccia a faccia, su Facebook, sono arrivate le minacce: “a questo sindaco bisogna bozzargli le mani e i piedi così non si muove più”. Immediate la denuncia ai Carabinieri (in foto), messaggi di solidarietà da tutta Italia e l’annuncio che, per i controlli, il Comune si avvarrà anche di droni.

(n.m.)

Le più lette