Home Padovano Camposampierese Est Camposampiero: gli studenti incontrano Enrico Vanzini

Camposampiero: gli studenti incontrano Enrico Vanzini

“Grazie ragazzi, siete voi che mi date la forza di continuare” . Così ha iniziato la sua testimonianza Enrico Vanzini, di fronte alle classi terze medie dell’istituto Parini di Camposampiero.

L'incontro con Enrico Vanzini
L’incontro con Enrico Vanzini

Forte, emozionante, commovente il suo racconto sul campo di concentramento di Dachau, accolto dai brani musicali eseguiti dagli alunni stessi. Vanzini, classe ‘22, tra gli ultimi testimoni dell’Olocausto, con i suoi 98 anni ha raccontato con lucidità la sua esperienza tragica, che lo ha segnato per sempre.

Camposampiero, il racconto di Vanzini

“Ho lasciato tutti i miei progetti e i miei sogni di giovane – ha ricordato uno degli ultimi “sonderkommando” ancora in vita -. Ogni mattina mi alzavo con la morte sulle spalle e me la portavo tutto il giorno”.

Vanzini ha raccontato molti episodi della sua esperienza segnati da sofferenza inimmaginabili ma anche da una grande volontà di sopravvivenza. Quando tornò a casa, dopo la liberazione, pesava 29 chili e i suoi genitori non lo riconobbero.

Dopo 60 anni di silenzio, decise di diventare testimone di quegli orrori ed ancora oggi è instancabile nel suo incontro con i giovani. Grandissima l’attenzione da parte degli studenti dell’Istituto Parini. Presenti il Sindaco di Camposampiero Katia Maccarrone, la dirigente Giovanna Ferrari e tutti i docenti per questa iniziativa che ha lasciato una traccia indelebile nei cuori dei presenti ed in particolare delle ragazze e dei ragazzi. (n.m.)

Le più lette