Home Padovano Codevigo: Cintia e Daniele, storia d’amore e d’agricoltura

Codevigo: Cintia e Daniele, storia d’amore e d’agricoltura

Codevigo: dalle Ande alla gronda lagunare, tra radicchi e patate. Ad unirli non è solo l’amore reciproco ma anche quello per l’agricoltura.

Pini Cintia Yanel e Daniele Fincato
Pini Cintia Yanel e Daniele Fincato

Pini Cintia Yanel e Daniele Fincato si sono sposati nel 2010 dopo una serie di viaggi tra Italia e Argentina. Sono entrambi agricoltori, coltivano radicchio, patate e asparagi nella loro azienda di Conche. In totale quasi 25 ettari di orticole varie secondo la stagione. Cintia sta ora diventando direttamente un’imprenditrice in agricoltura grazie al Programma di Sviluppo Rurale.

Codevigo: la storia d’amore di Cintia e Daniele

“Qualche dettaglio da sistemare – commenta la trentenne – sul titolo di studio straniero da equiparare e la pratica dovrebbe essere completata a breve”. Il modo migliore per coronare una storia d’amore maturata fra le Ande e la campagna che si affaccia sulla laguna veneta, terreno fertile, ideale per coltivare radicchi, patate, ortaggi. Cintia sorride e racconta come è arrivata in Veneto, ricordando il nonno paterno Emilio che nel 1924 da La Spezia emigra a Buenos Aires con la moglie. Il tricolore è un vanto per la famiglia e, a diciassette anni, Cintia studia l’italiano come lingua straniera.

Per mettere in pratica le lezioni si esercita anche sui social e in internet. Ed è proprio grazie a Facebook che intercetta il padovano Daniele e, tra una connessione e l’altra, i due si innamorano sotto gli occhi stupiti della mamma che crede che la figlia abbia una relazione con il computer. L’intraprendente fidanzato vola in Argentina nel 2008 trovando all’aeroporto un “plotone” di parenti sospettosi. Le buone intenzioni del ragazzo sono però evidenti. Ad accertarle c’è anche il sacerdote della parrocchia, la stessa in cui, qualche anno prima, diceva messa papa Bergoglio, prima di diventare vescovo. Nessun dubbio dunque, dopo solo un anno, Cintia e Daniele si sposano e si mettono al lavoro nella bassa padovana, tra campi, mercati e vendita diretta. A completare il quadretto felice c’è anche la piccola Denise, una bimba che ha scelto per animale domestico una gallina che ora la segue ovunque.

“Cintia e Daniele rappresentano al meglio la nuova generazione di agricoltori -spiega Valentina Galesso, responsabile delle imprenditrici padovane di Coldiretti – giovani preparati che girano il mondo, pronti a cogliere le nuove opportunità per tenere in vita un mestiere antico ma sempre nuovo.

Le più lette