Home Rodigino Adria Coronavirus, Adria: “Ecco cosa si deve fare per avere i bonus spesa“

Coronavirus, Adria: “Ecco cosa si deve fare per avere i bonus spesa“

Approvata la variazione di bilancio necessaria per poter spendere i soldi assegnati dal governo per l’emergenza Coronavirus ad Adria attraverso anche l’utilizzo di buoni spesa

Il sindaco di Adria Omar Barbierato
Il sindaco di Adria Omar Barbierato

Una cifra che va ad incrementare il fondo di solidarietà comunale che tiene conto della popolazione residente nel comune e della distanza tra il valore del reddito pro capite e la media nazionale

“Si tratta di un contributo alimentare che va rapportato al numero di componenti del nucleo familiare e alla loro condizione reddituale autocertificata. Un servizio alle famiglie che in questo periodo di emergenza sanitaria, stanno attraversando un periodo difficile – spiega il sindaco Barbierato –. Uno dei requisiti richiesti per ottenere il bonus è quello di avere la somma del patrimonio mobiliare del nucleo inferiore ai 3 mila euro. Per bene mobiliare s’intende un conto corrente bancario e/o postale e gli eventuali investimenti. L’erogazione del bonus spesa sarà prioritario per quei nuclei che non sono già in carico ai servizi sociali e quindi non stanno già ricevendo soldi pubblici per il loro stato di difficoltà. Persone che si trovano in difficoltà a causa di questo periodo di emergenza sanitaria .Ad avere la priorità saranno quindi quei nuclei privi di reddito, alle famiglie mono genitoriali prive di reddito o in situazioni economiche tali da non poter soddisfare i bisogni primari dei minori e quelle famiglie composte da minori. Per richiedere il bonus,i cittadini dovranno compilare l’apposita “domanda di ammissione alla misura urgente di solidarietà alimentare”, scaricandola dal sito del comune (www.comune.adria.ro.it) per poi inviarla ai seguenti indirizzi di posta elettronica protocollo.comune.adria.ro@pecveneto.it, assistenza sociale@comune.adria.ro.it I moduli potranno essere consegnati anche a mano, previa prenotazione telefonica all’ufficio servizi sociali. I beneficiari saranno poi contattati telefonicamente dall’ufficio di piazza Bocchi, che potranno utilizzare il bonus negli esercizi commerciali contenenti nell’elenco aggiornato nel sito istituzionale. I moduli saranno reperibili nelle sedi Caritas e chiedendo ai delegati del sindaco. “L’istruttoria – spiega l’assessore ai servizi sociali Sandra Moda – prevede il rilascio di buoni spesa quindicinali alle famiglie, fino ad esaurimento della somma trasferita dal governo”.

I bonus spesa nominali (e quindi non cedibili ad altra persona), saranno spendibili negli esercizi commerciali del territorio comunale, per l’acquisto di generi alimentari, alimenti per gli animali e prodotti per l’igiene personale. Il buono non darà diritto al resto in contanti e non potrà essere usato per comperare prodotti per la cosmesi, arredi e stoviglie per la casa,tabacchi e alcoolici.

Per maggiori informazioni si può telefonare ai numeri 0426 941387/941275

“Stiamo continuando a lavorare per arrivare ad informare i cittadini che non hanno dimestichezza con i mezzi online e contemporaneamente organizzare al meglio il servizio di offerta dei fabbisogni alimentari alle persone, attraverso il coinvolgimento dei volontari, dei delegati del sindaco e delle caritas” – commenta l’assessore Moda.

Adria, buoni spesa: ecco la reperibilità dei delegati del sindaco nelle varie sedi frazionali

Dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 14:30 alle 16:30, il presidente del consiglio Francesco Bisco, riceverà nella delegazione di Valliera.

Il Lunedì e Mercoledì, a Baricetta, il consigliere Federico Paralovo riceverà dalle 17:30 alle 18:30, mentre il Sabato dalle 10:30 alle 12:00.

Il Sabato a Fasana sarà disponibile la consigliera Sara Mazzucato dalle 08:30 alle 10:00 e a Ca Emo dalle 10:30 alle 12:00.

Il lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 15 alle 16 ci sarà a Bellombra la consigliera Graziella Bovolenta.

Il Lunedì e Mercoledì dalle 19:00 alle 20:00, il consigliere Michele Casellato riceverà nella sede di Bottrighe.

Mentre il Martedì e Giovedì sarà a Cavanella Po, dalle 18:30 alle 19:30, e a Mazzorno Sinistro, dalle 19:30 alle 20:30.

Le più lette