Home Padovano Padova Nord Coronavirus, Cadoneghe: "Pronti a ripartire subito in sicurezza"

Coronavirus, Cadoneghe: “Pronti a ripartire subito in sicurezza”

Il sindaco di Cadoneghe Marco Schiesaro e le imprese scrivono al prefetto per far ripartire subito le attività commerciali del territorio bloccate a causa del Coronavirus

Sindaco di Cadoneghe
Sindaco di Cadoneghe

“Il presidente Conte ha il dovere di ascoltare la voce di chi produce la linfa vitale di cui si nutre l’intero sistema italiano. Le risorse per mantenere in piedi l’amministrazione statale, il sistema pensionistico, la stessa sanità pubblica, derivano interamente dalle tasse pagate da imprese e lavoratori. Senza lavoro non può esistere neppure la salute” ha dichiarato il sindaco di Cadoneghe Marco Schiesaro.

Coronavirus Cadoneghe: “Pronti a ripartire”

“Attendere il primo giugno significherebbe la morte sicura per moltissime attività. E se muoiono le attività, muore l’Italia. Come sindaco, è mio compito portare al Governo la richiesta unanime dei commercianti, degli artigiani, degli esercenti del mio territorio: per questo abbiamo chiesto un incontro urgente al prefetto Franceschelli – ha continuato il sindaco -. Le aziende sono pronte a ripartire in sicurezza, si sono dotate dei dispositivi e dei protocolli già adottati in molti paesi europei, dove la fase 2 è iniziata davvero”.

“Se il presidente Conte non vuole prendersi la responsabilità della ripartenza, siamo pronti a farlo noi sindaci, disponendo i necessari controlli a tutela della salute dei cittadini. Lo Stato siamo anche noi – ha concluso -. Una sola persona non può decidere del destino di 1 milione di imprese e 60 milioni di cittadini italiani”.

Le più lette