Home Veneto Attualità Coronavirus, fase 2: oggi atteso nuovo Dpcm su riaperture

Coronavirus, fase 2: oggi atteso nuovo Dpcm su riaperture

Coronavirus, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in serata dovrebbe annunciare il Dpcm sulle riaperture allentando le restrizioni e avviando la Fase 2

Nel pomeriggio di oggi dovrebbe essere convocata la cabina di regia di Conte con governatori regionali, rappresentanti dei Comuni e delle aree metropolitane e con i ministri della Sanità Roberto Speranza e degli Affari regionali Francesco Boccia. Sul tavolo ci sono due opzioni di raipertura: una che preveda di allentare qualche vincolo già da domani, l’altra che preveda una partenza omogenea dal 4 maggio.

Coronaviurs, nuovo Dpcm sulle riaperture: alcune anticipazioni

Lavoro: Dal 4 maggio molte aziende e negozi potranno riaprire, ma sempre garantendo la sicurezza di lavoratori e clienti. Per le aziende con più dipendenti si pensa a turni spalmati, per evitare assembramenti. Sarà comunque incentivato, ove possibile, lo smart working e le riunioni in video conferenza.

Bar e ristoranti. L’ultima ordinanza di Luca Zaia ha riaperto il take away, ma per consumare in loco bisognerà probabilmente attendere giugno. I locali si stanno attrezzando con plexiglass e altri sistemi di protezione, garantendo la dovuta distanza tra i clienti

Turismo: Spostamenti solo nel paese: chi volesse andare oltre confine dovrebbe mettere in conto (ammesso che possa espatriare) due settimane di quarantena al rientro. Sì agli spostamenti per le vacanze, ma solo nella stessa regione di residenza.

In spiaggia: Chi vive al mare può già fare il bagno, ma da solo e garantendo il distanziamento da altre persone. Gli stabilimenti riapriranno a giugno: si stanno attrezzando per garantire il giusti distanziamento tra clienti e per porre in essere tutte le prescrizioni per garantire la sicurezza dei clienti.

Bambini. Non si sa ancora cosa il governo abbia in mente per agevolare le famiglie con genitori lavoratori. Probabilem in ogni caso, la riapertura dei parchi, ma sempre garantendo il distanziamento sociale.