Home Rodigino Coronavirus, in Polesine nasce la prima radio virtuale

Coronavirus, in Polesine nasce la prima radio virtuale

E’ nata in Polesine, la prima radio virtuale, frutto dell’emergenza Coronavirus. Ad idearla è stata il presidente provinciale dell’Aido Rovigo, Alessio Nallio, per cercare di ravvivare i pomeriggi della gente.

Radio virtuale polesine
Radio virtuale polesine

Nallio, dall’alto della sua esperienza maturata in un recente passato, come Disc jockey, ha deciso di aprire Radio Paolino, iniziativa che ovviamente si svolge direttamente da casa sua, con tanto di consolle. Lo stesso Dj polesano, alcuni anni fa, aveva ideato anche un corso apposito, con tanto di festa finale in occasione della consegna del diploma.

Coronavirus: la radio virtuale del Polesine

Ogni sabato, alle 17, il 40enne Alessio Nallio, conduce direttamente nella sua pagina Facebook, un programma tutto suo, nel quale propone a tutti, l’ascolto di ottima musica. Il tutto condito dall’immancabile presenza dell’aperitivo, per poter brindare assieme a tutti gli ascoltatori. L’iniziativa ha trovato subito il riscontro positivo da parte di moltissime persone, che già avevano aderito alla campagna di accendere la musica, condividendola con i vicini di casa.

E così in poco tempo, l’appuntamento con Radio Paolino è diventato subito imperdibile, specie per chi in questo momento è rimasto senza punti di riferimento e vede ogni giorno uguale all’altro.

Marco Scarazzatti