Home Padovano Bassa Padovana Coronavirus, raccolta fondi ad Este: oltre 60mila euro

Coronavirus, raccolta fondi ad Este: oltre 60mila euro

Il Comune di Este ha indetto la raccolta fondi “Aiutiamo chi lavora per la nostra salute”, già stanziati 60 mila euro da dedicare all’emergenza Coronavirus

ospedale
Una corsia di ospedale

«Grazie alle donazioni abbiamo assicurato strumentazioni per l’igiene, come lavatrici ad ozono e sanificatori per l’ambiente, per gli anziani della Casa di Riposo Santa Tecla, per i ragazzi con disabilità della Fondazione IREA Morini Pedrina e per tutti gli operatori» – annuncia il Sindaco Roberta Gallana.

Dall’idea di alcune delle più importanti aziende atestine, il Comune di Este ha indetto la raccolta fondi “Aiutiamo chi lavora per la nostra salute”, da dedicare all’emergenza epidemiologica del Coronavirus. Alle donazioni delle aziende si sono aggiunte quelle, numerose, fatte dai cittadini di Este, che hanno contribuito a raggiungere la cifra raccolta, dell’ammontare di circa 180.000 euro.

Di questi, ben 100.000 provengono da Isoclima S.p.a. e sono stati donati all’Ospedale Madre Teresa. Altre aziende del territorio, come Komatsu, Veneta Mineraria e Ceabis del gruppo Vezzani hanno partecipato direttamente alla raccolta fondi, con somme considerevoli.

«E’ stato bello verificare come singoli cittadini, anche con piccole elargizioni, si siano resi partecipi della solidarietà collettiva indispensabile in questo difficile momento – commenta il Sindaco –. Grazie alle più importanti aziende atestine e a molti cittadini generosi, abbiamo raccolto una somma importante, che ci ha permesso di effettuare le prime donazioni alla Casa di Riposo S. Tecla, alla Fondazione Irea Morini Pedrina e all’Ospedale Madre Teresa».

Con i soldi raccolti sono stati acquistati dispositivi di protezione, cabine ad ozono e lavatrici igienizzanti per continuare a combattere e limitare il Coronavirus

I soldi raccolti, versati sul conto del Comune di Este dedicato al Coronavirus, sono stati impiegati nell’acquisto di materiale utile per la sanificazione e la protezione individuale. In particolare, alla RSA Santa Tecla di Este sono stati donati un generatore di ozono per la purificazione dell’aria, una lavatrice supercentrifugante e un kit di aspirazione da collegare alle lavatrici, per un totale di circa 20.000 euro.

A IREA Morini Pedrini andrà invece l’acquisto di due cabine igienizzanti a ozono e due sanificatori per ambiente ad ozono, per un totale di circa 12.000 euro. Altri fondi raccolti sono stati destinati all’acquisto di mascherine, gel igienizzanti, guanti, rotoloni di carta, calzature e stivali di sicurezza, tute idrorepellenti in polipropene e visiere protettive per un totale di più di 25.000 euro. Tali acquisti saranno destinati in beneficenza agli operatori sanitari dell’Ospedale Madre Teresa, della Casa di Riposo Santa Tecla e dell’IREA Morini Pedrina.

«Di fronte a questo periodo di criticità che ci tocca da vicino, è significativo che la comunità si sia unita in una così ampia forma di solidarietà che ha coinvolto aziende e cittadini – conclude il Sindaco –. Ci tengo a ringraziare, oltre alle aziende già citate, altre che hanno effettuato servizi e elargito donazioni. Ringrazio quindi Plastotex srl, Fashion Service, Station srl, Taglieria Effegi, Eclipse Lavasecco per la donazione di schermi protettivi, Lavasecco Ferro, Autoservice di Canola Silvano e D. e DF di Diego Franceschetti, per l’attività di sanificazione di mezzi e ambienti, Grafica Atestina, per aver donato scatole ad uso farmaceutico per il confezionamento delle mascherine distribuite ai cittadini dalla Protezione Civile».

Le più lette