Home Trevigiano Istrana, l’appello dei residenti: “Stop degrado”

Istrana, l’appello dei residenti: “Stop degrado”

I residenti del Comune di Istrana sono stanchi della situazione di degrado in cui versa il territorio limitrofo alla casetta degli alpini

Degrado Istrana
Degrado Istrana

“Volevo segnalare la situazione di sporcizia nella zona di fianco alla casetta degli alpini di Istrana – afferma un cittadino –. Da diverso tempo è diventata zona di ritrovo per ragazzi che spesso, anche fino a tardi, si ritrovano a fare i loro porci comodi. Mi è già capitato di trovare bottiglie di vetro rotte, tappi e altro”.

Un piccolo spazio d’erba, sito a lato della casetta nel piazzale di via Aldo Moro, divenuto un luogo d’incontro e d’incuria. I ragazzi che si danno appuntamento lì, dopo aver fatto merenda, lasciano tutte le cartacce a terra. Ed ecco che lo scenario che si presenta agli occhi dei residenti è di sacchetti di patatine abbandonati, carte di caramelle, fazzoletti e lattine di ogni genere. “Non è tanto per gli schiamazzi che talvolta vanno avanti fino a notte fonda, ma perché sporcano e noi viviamo a pochi metri di distanza da qui”, afferma una signora.

Istrana:l’allarme lanciato dai cittadini

“Porto il cane a fare la passeggiata qui, è un attimo che metta in bocca quelle cose. Ma non solo per gli animali, rappresentano un pericolo anche per i bambini e nella via ce ne sono molti”, afferma una residente di via Aldo Moro che passeggia insieme al figlio. Situazione similare quella che va in scena nel parco di Ca Celsi dove, nei giorni scorsi una cittadina dopo l’ennesimo ritrovamento di sporcizia si è sfogata sul gruppo Facebook della città affermando di aver rinvenuto, proprio alla fine dello scivolo, un preservativo usato.

“Ci giocano i bambini, sono dei gran maleducati e basta. Fanno i loro porci comodi e poi lasciano tutto a terra come se poi nessuno dovesse passarci più lì”, commenta qualcuno. L’appello dei cittadini è poi rivolto al Comune, cui chiedono di fare qualcosa per monitorare queste situazioni che creano incuria all’interno delle aree verdi e in generale, di tutto il territorio comunale.

Lucia Russo

Le più lette