Home Padovano Camposampierese Est Loreggia, Bui: “Emozionato nel vedere l’amore del Presidente per le nostre città”

Loreggia, Bui: “Emozionato nel vedere l’amore del Presidente per le nostre città”

Il sindaco di Loreggia e presidente della Provincia Fabio Bui è stato ospite al Quirinale per il concerto dell’orchestra di Padova e del Veneto

Un momento dell’incontro tra il sindaco Fabio Bui e il presidente della Repubblica Sergio Mattarellla
Un momento dell’incontro tra il sindaco Fabio Bui e il presidente della Repubblica Sergio Mattarellla

Sindaci padovani da Mattarella. Questa la richiesta fatta al Capo dello Stato da Fabio Bui, presidente della Provincia, ma prima di tutto, uno dei 102 primi cittadini padovani. Il documento è stato consegnato direttamente nelle mani del Capo dello Stato da Bui che, dopo la visita di Mattarella a Padova per inaugurare l’anno dedicato alla capitale europea del volontariato, è stato ospite al Quirinale per il concerto dell’Orchestra di Padova e del Veneto (Opv).

Loreggia, le parole del sindaco Bui su l’incontro con Mattarella

“Ho pensato alla Provincia di Padova, ma anche al Comune di Loreggia di cui sono sindaco – spiega Bui –. Incontrare la massima carica dello Stato è un onore altissimo. Siamo sindaci e nella figura del Presidente della Repubblica ritroviamo tutta la responsabilità e tutto il senso civico che ha spinto ognuno di noi ad impegnarci per le istituzioni. Il momento più emozionante? Forse la visita a Palazzo della Ragione perché sono stato testimone dell’amore che Mattarella dimostra di avere verso le città italiane, l’arte, la storia. I sindaci hanno un grande dono: guidare i Comuni, piccoli e grandi, del nostro meraviglioso Paese. Per questo gli ho chiesto la disponibilità di un incontro con tutti i 102 primi cittadini nelle modalità che riterrà più opportune. Sarebbe davvero bello se le 102 fasce tricolori del territorio padovano fossero ricevute tutte insieme al Quirinale. Continuerò a impegnarmi per questo obiettivo perché lo ritengo un momento istituzionale fondamentale per rinnovare il patto civico dei primi cittadini. Come provincia rappresentiamo la nona realtà più ricca e produttiva d’Italia in termini di Pil, la prima in Veneto. Il totale delle nostre imprese industriali e terziarie supera le 76 mila unità. Dobbiamo essere uniti e batterci concretamente (e non solo nei propositi) affinché Padova, il suo territorio e le tante eccellenze che ci sono abbiano le infrastrutture, digitali, viarie, di mobilità sostenibile e di servizi che meritano. Lo dobbiamo ai nostri cittadini, a chi ogni giorno lavora in silenzio affrontando sfide di ogni tipo e ai ragazzi che, dopo un utile periodo formativo all’estero, debbono poter trovare a casa occasioni e opportunità”.

Nicoletta Masetto

Le più lette