Home Veneziano Miranese Nord Martellago: convegno di Magdi Allam, è bufera politica

Martellago: convegno di Magdi Allam, è bufera politica

C’è polemica a Martellago e l’Anpi chiede al Comune una dichiarazione di antifascismo. La presentazione del libro “Stop Islam” di Magdi Allam, tenutasi a febbraio nell’auditorium di Piazza Vittoria, ha provocato controversie.

Allam sostiene la messa fuori legge dell’Islam, seppur precisando che “i musulmani come persone vanno rispettati”.

Insieme allo scrittore e al dirigente di Fratelli d’Italia Raffaele Speranzon, all’evento hanno partecipato il sindaco Andrea Saccarola e l’assessora alla cultura Laura Tozzato, ricevendo critiche dall’Anpi e dall’opposizione ma anche da parte della maggioranza. Alla presentazione c’era pure, in qualità di spettatore, il presidente dell’Anpi di Martellago Cosimo Moretti, per ascoltare e prendere appunti su quanto veniva detto.

Martellago: le parole di Cosimo Moretti

“Il sindaco e l’assessora alla cultura – dice – forse non volevano dare la sensazione di “sposare” le tesi di Magdi Allam. Tuttavia le hanno sostenute e patrocinate”. La reazione dell’Anpi è stata chiedere al consiglio comunale di votare un ordine del giorno in cui “si dichiara antifascista e contrasta ogni forma di intolleranza e di contrapposizione sul piano sociale e religioso”, oltre a riconoscere e rispettare gli articoli 3 e 19 della Costituzione (che sanciscono l’uguaglianza dei cittadini e la libertà di culto).

“Infine – aggiunge Moretti – il sindaco e l’assessora alla cultura dichiarino pubblicamente che si dissociano dalla tesi dello scrittore Magdi Allam di mettere fuori legge la religione islamica”.

(c.r.)

Le più lette