Home Padovano Padova Est Noventa Padovana, al via la riqualificazione

Noventa Padovana, al via la riqualificazione

Primo intervento da 90mila entro l’anno, per ridare nuova vita alla frazione, dai collegamenti ciclabili ai marciapiedi al nuovo attraversamento pedonale

Nventa Padovana
Nventa Padovana

Il 2020 sarà l’anno dell’inizio della riqualificazione globale del centro di Noventana. L’intento dell’amministrazione comunale è quello di rigenerare non solo il contesto edilizio ed urbano della frazione, ma anche di dare nuova linfa alle attività commerciali che si trovano nella parte centrale della località. Anche alla luce del fatto che la vivibilità della zona, da qualche tempo, e in particolar modo dopo la chiusura della scuole, era via via venuta a mancare. Sono due gli interventi previsti.

Si parte dal riordino del fronte strada degli edifici compresi tra piazzale Regione Veneto e via Polato, è già stata affidata la redazione del rilievo e del progetto di fattibilità tecnica all’architetto Francesco Casini. Il lavoro prevede la realizzazione di nuovi parcheggi e dei collegamenti pedonali ora mancanti su questo lato di strada, punto importante: verrà inoltre ridisegnato il passaggio pedonale in corrispondenza della chiesa di San Antonio.

Da un lato infatti il Comune punta a migliorare la qualità degli spazi urbani non solo dal punto di vista organizzativo, come ad esempio il collegamento tra i vari tratti di ciclabile, dall’altro lato l’obiettivo è di rendere più sicura la fruizione e il movimento dei pedoni nella parte centrale di Noventana. Questo primo intervento sarà realizzato entro l’anno grazie al finanziamento di 90mila euro da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Una seconda tranche riguarderà invece la riqualificazione lungo il lato nord di via Noventana fino ad arrivare all’ ”Area 177” con la realizzazione di un lungo marciapiede, ora completamente mancante.

Lavori a Noventa Padovana, parla l’amministrazione

“Nel frattempo continuano gli adempimenti amministrativi per far ritornare nella disponibilità del Comune l’area dell’ex scuola elementare Anna Frank – spiega il vicesindaco Fabio Borina – la quale sarà successivamente messa sul mercato, con l’esclusione del magazzino comunale con un progetto che completi urbanisticamente la riqualificazione del centro di Noventana. Un’opportunità unica, sulla quale l’amministrazione comunale è più che convinta e determinata, per rigenerare e ridare identità e attrattività a tutta la località di Noventana e superare così quella fase di declino della quale sembra intravvedersi la fine grazie anche ad altri interventi realizzati o in procinto di iniziare”.

Elena Callegaro

Le più lette