Home Padovano Camposampierese Ovest Santa Giustina in Colle: dopo le segnalazioni dei cittadini arriva lo stop...

Santa Giustina in Colle: dopo le segnalazioni dei cittadini arriva lo stop alla transumanza

La Federazione dei Comuni del Camposampierese ha deciso di intervenire per impedire la transumanza ovvero il pascolo dei greggi di ovini nelle città

Transumanza
Transumanza

Transumanza vietata sulla ciclopedonale “Ostiglia”. Tra i Comuni interessati anche Santa Giustina in Colle. La decisione è stata assunta dalla Federazione dei Comuni del Camposampierese. Dal divieto sono interessati anche Comuni di Trebaseleghe, Piombino Dese, Loreggia, Camposampiero e San Giorgio delle Pertiche.

Attualmente, si legge nell’ordinanza, “nel territorio dei Comuni della Federazione transitano con cadenza stagionale, greggi di ovini i cui proprietari utilizzano la tecnica del pascolo vagante senza avere nella materiale disponibilità alcun terreno dove alimentare gli animali, il più delle volte occupando e percorrendo la pista ciclabile Ostiglia per recarsi all’interno di appezzamenti di terreno nei Comuni dalla stessa attraversati”.

A riguardo sono molte le segnalazioni e le lamentele pervenute da parte di pedoni e ciclisti, che abitualmente frequentano l’Ostiglia, secondo i quali la transumanza degli ovini per via longitudinale all’interno del tracciato costituisce causa, oltre che di pericolo per la sicurezza degli utenti e per eventuali danni materiali, anche di mancato decoro e pulizia. Sulla decisione è intervenuto il presidente della Provincia e sindaco di Loreggia Fabio Bui.

Stop transumanza nel Camposampierese, le parole di Fabio Bui

“La transumanza è una tradizione nei nostri paesi – ha detto il primo cittadino – ma va sempre coniugata con il rispetto dei luoghi interessati per non creare problemi di sicurezza e d’ igiene; per questo assieme ai sindaci della Federazione dei Comuni del Camposampierese abbiamo condiviso un’ordinanza che regola il pascolo lungo l’ Ostiglia”.

In base all’ordinanza, pubblicata nel sito della Federazione e su quello dei Comuni interessati, greggi e armenti potranno attraversare l’Ostiglia solo passando da un terreno privato all’altro, e sempre in presenza delle condizioni stabilite dalla normativa in materia di pascolo vagante. Prevista, inoltre, una multa per chi non rispetterà il divieto, che andrà dai 100 ai 500 euro; possibile una riduzione di 167 euro se si paga subito. La multa si aggiunge alle altre previste dalle norme legislative e dal Codice della strada.

Nicoletta Masetto

Le più lette