Home Veneziano Miranese Nord Scorzè, Peseggia: presentata petizione contro gl odori nauseabondi

Scorzè, Peseggia: presentata petizione contro gl odori nauseabondi

Da circa un anno a Peseggia l’aria si è fatta irrespirabile, carica di odori acri e nauseanti durante buona parte della giornata.

Peseggia
Peseggia

Il problema riguarda soprattutto la zona di via Giorgione, via San Paolo e via Ponte Nuovo. La causa principale è un’azienda avicola, che ha riaperto di recente con una capacità produttiva molto maggiore. Le esalazioni creano non pochi disagi ai residenti, che hanno consegnato al Comune una petizione con 250 firme per chiedere una soluzione al problema.

La situazione si era già presentata in passato, ma ora è ancora più sentita date le dimensioni dell’allevamento di polli e l’espansione residenziale della zona. Il Pd si sta interessando alla questione e ha annunciato che presenterà un’interrogazione al prossimo consiglio comunale.

Scorzè, odori nauseabondi: parla l’amministrazione

“Il fenomeno è molto grave e costringe i cittadini a chiudersi in casa – commenta la consigliera Giannina Manente – e se questa situazione non sarà risolta in tempi brevi, tra qualche mese comporterà l’uso ininterrotto dei condizionatori nelle abitazioni con gravi costi in termini di consumo di energia e di impatto ambientale”.

In settembre l’assessore all’ambiente Aldo Luise comunicò che la Regione aveva intimato all’azienda di prendere provvedimenti, ma da allora nulla è cambiato e l’opposizione vuole vederci chiaro.

”Certamente l’apertura di nuove attività è positiva per l’economia locale – dice il capogruppo Pd Dario Zugno ma queste devono rispettare il territorio, l’ambiente e la qualità della vita dei residenti. Non è accettabile quanto stanno sopportando gli abitanti di Peseggia: l’amministrazione comunale si faccia carico di tutelare la salute dei cittadini e di tenere sotto controllo la qualità dell’aria”.

(c.r.)

Le più lette