Home Padovano Padova Est Vigonza: fondi per le telecamere per fermare i furti

Vigonza: fondi per le telecamere per fermare i furti

A Vigonza l’amministrazione comunale ha deciso di installare impianti di allarme e sistemi di videosorveglianza per cercare di fermare l’ondata di furti

telecamere vigonza
telecamere vigonza

Per cercare di fermare l’ondata di furti che sta colpendo il territorio di Vigonza, l’amministrazione comunale ha deciso di adottare alcune politiche per supportare i propri cittadini. Tra le misure di sicurezza, il Comune ha istituito per l’anno 2020 un fondo di 5 mila euro per il sostegno ad investimenti in impianti di allarme e/o di sistemi di videosorveglianza e sistemi di antintrusione, presso abitazioni private.

I requisiti per accedere al contributo stanziato sono riportati nel bando e la domanda (disponibili nel sito internet del comune di Vigonza) da presentare tramite il relativo modulo. La domanda per accedere ai contributi per la sicurezza privata deve essere inoltrata entro il 30 giugno al Comune di Vigonza nelle seguenti modalità: tramite posta A/R indirizzata a Comune in Via Cavour nr.16 oppure tramite consegna a mano presso il Comando di Polizia Locale ( in questo periodo tenendo presente le indicazioni relative al Coronavirus) o presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (Urp).

Come accedere al contributo  del Comune di Vigonza

Si può fare un inoltro all’indirizzo email di posta certificata, Pec vigonza.pd@ cert.ip-veneto.net al numero di fax 049/8096563. Possono accedere al contributo, i privati residenti e proprietari nel Comune di Vigonza, o affittuari con autorizzazione scritta del proprietario, che devono presentare una sola domanda per alloggio e per le sole spese sostenute per l’installazione ed attivazione di impianti di allarme e di sistemi di videosorveglianza.

Il contributo del Comune a fondo perduto è pari a 250 euro per sistemi di videosorveglianza, e di 100 euro per i sistemi di antintrusione. Verranno erogati i contributi fino ad esaurimento dello stanziamento previsto.

(m.m.)

Le più lette