Home Padovano Bassa Padovana Viveracqua: ripartono appalti per oltre 100 milioni di euro

Viveracqua: ripartono appalti per oltre 100 milioni di euro

I cantieri del Consorzio idrico del Veneto Viveracqua ripartono dopo il lockdown a causa dell’emergenza Coronavirus

acqua rubinetto
acqua rubinetto

Partiti ieri, i nuovi cantieri, per l’importo di oltre 100 milioni di euro, voluti dal grande consorzio idrico del Veneto, Viveracqua. I gestori idrici hanno dunque iniziato la cosiddetta fase due. Tutto era stato deciso lunedì 6 aprile, con le 12 aziende pubbliche, riunite nel consorzio, che hanno sbloccato tutte le procedure di gara, rallentate, a causa dell’emergenza Covid-19.

Tra nuove gare e proroga dei termini delle procedure sospese, ci sono complessivamente oltre 100 milioni di euro di acquisti, lavori e forniture varie, un importante segnale di rilancio per il sistema economico regionale e locale messo a dura prova dal lockdown conseguente all’emergenza sanitaria. Contemporaneamente, i gestori veneti hanno messo a punto un piano coordinato per far ripartire in sicurezza i cantieri in tutto il territorio veneto, a pieno regime a partire da martedì 14 aprile.

Il presidente di Acquevente, Piergiorgio Cortellazzo: “Si ritorna attivi ma con la massima sicurezza”

“Durante il periodo dell’emergenza – ha affermato Piergiorgio Cortellazzo, presidente di Acquevenete – Noi, così come gli altri gestori di Viveracqua, abbiamo garantito le prestazioni lavorative necessarie ad assicurare il mantenimento del servizio pubblico, dalle riparazioni urgenti in caso di guasti alle condotte, alle attività di presidio degli impianti. Ora ci sono le condizioni per far tornare attivi, nella massima sicurezza per i lavoratori, anche i numerosi cantieri per gli interventi di miglioramento delle reti e degli impianti nel territorio veneto.

Opere strategiche che consentiranno di dare anche supporto all’economia regionale e locale, alle imprese e all’indotto”. Oltre a migliorare il patrimonio di reti e impianti del territorio, gli investimenti dei gestori idrici hanno importanti e positive ricadute in termini di occupazione diretta e indiretta (professionisti, imprese e fornitori) e di indotto.

Nel periodo ‪2014-2019‬ i gestori di Viveracqua hanno investito complessivamente oltre un miliardo di euro, con l’attivazione di 5.200 cantieri, che hanno portato a generare più di 12.000 posti di lavoro, in aggiunta ai 2.882 addetti impiegati nel settore.

Marco Scarazzatti

Le più lette