Home Trevigiano Zero Branco: stop a trasferte per gli esami

Zero Branco: stop a trasferte per gli esami

Finalmente anche il comune di Zero Branco avrà un suo centro prelievi. Il tempo delle trasferte nelle strutture di Noale, Mogliano e degli altri comuni vicini è finito per i cittadini.

Esami Zero Branco
Esami Zero Branco

Dalla fine di questo mese potranno infatti vantare un centro per le analisi del sangue tutto loro, grazie agli accordi stipulati tra Comune, Ulss 2 Marca Trevigiana e Avis, a cui si aggiungerà anche un centro privato. Sorgerà molto vicino al centro di Zero Branco, nella struttura di via Manzoni 20, dove già si trova la sede locale dell’Avis, ristrutturata e riammodernata per l’occasione con un investimento da parte del Comune di 20mila euro nel mese di febbraio: ora l’edificio, oltre agli spazi Avis dedicati alle donazioni e agli altri servizi dell’associazione, dispone di una sala d’attesa, uno spazio dedicato all’accettazione e un vero e proprio locale destinato a prelievi ed esami del sangue. Sono inoltre stati ristrutturati anche gli esterni del palazzo.

Zero Branco, centro prelievi: le parole del Comune

“Dobbiamo ringraziare il supporto dell’Ulss 2 e dell’associazione Avis che hanno reso possibile questo servizio essenziale per il nostro Comune – ha commentato il sindaco, Luca Durighetto. – Era un progetto già da tempo discusso anche dalla precedente amministrazione del sindaco Feston, che finalmente siamo riusciti ad attuare”. Per rendere ciò possibile, il Comune ha ufficializzato ancora nel mese scorso un bando di gara, grazie al quale affiderà con una convenzione il servizio prelievi zerotino a un centro privato, che con un affitto annuale di 2 mila euro gestirà gli spazi per 6 anni, con in seguito la possibilità di rinnovo per altri 6 anni. In questo modo il Comune garantirà il buon funzionamento di un servizio fondamentale rimasto fino ad oggi in stallo.

Soddisfatta anche la minoranza: “È una grande opportunità per il comune, soprattutto per le fasce più deboli, come gli anziani – ha affermato Melita Gobbo, rappresentante di Lista Civica -. Abbiamo supportato anche noi il progetto del centro prelievi nelle scorse elezioni, proposto da due dei nostri candidati, quindi ora siamo molto soddisfatti che sia stato realizzato”. L’identità dei centri privati che hanno aderito al bando non è stata comunicata, ma si scoprirà il nome della struttura scelta entro la fine del mese di marzo. L’apertura del centro prelievi di via Manzoni, e dunque la fine dei viaggi di trasferta verso i Comuni vicini per le analisi del sangue, è prevista a breve. Gaia Zuccolotto

Le più lette