Home Padovano Padova Nord Cadoneghe e Vigodarzere, l'appello: “Partiamo davvero”

Cadoneghe e Vigodarzere, l’appello: “Partiamo davvero”

I sindaci di Cadoneghe e Vigodarzere Schiesaro e Zordan scrivono a Conte sulle riaperture

L’appello dei sindaci di Cadoneghe e Vigodarzere

Finalmente hanno riaperto i battenti numerosi esercizi commerciali e artigianali, negozi dei Comuni di Cadoneghe e Vigodarzere. Proprio sulle ripartenze i sindaci Schiesaro e Zordan hanno scritto al premier Conte e al Prefetto Franceschelli. Schiesaro, insieme con le imprese, ha chiesto di far ripartire subito le attività.

L’appello dei sindaci di Cadoneghe e Vigodarzere

“Il presidente Conte ha, e avrà sempre, il dovere di ascoltare la voce di chi produce la linfa vitale di cui si nutre l’intero sistema italiano. Le risorse per mantenere in piedi l’amministrazione statale, il sistema pensionistico, la stessa sanità pubblica, derivano interamente dalle tasse pagate da imprese e lavoratori. Senza lavoro non può esistere neppure la salute”, ha detto il primo cittadino firmatario della lettera insieme con Devis Vigolo, assessore al Commercio, Enrica Negrisolo, presidente Cna Padova Nord, Matteo Massarotto Cna Veneto, Chiara Schiavon, presidente di Botteghe di Cadoneghe, Elisabetta Ghion ed Enore Micaglio fiduciari Ascom per Cadoneghe.

Anche Adolfo Zordan, sindaco di Vigodarzere e parlamentare, ha scritto al Prefetto, ha scritto a Conte e al Prefetto lanciando un accorato appello. “Nelle vesti di sindaco di un Comune veneto, oltre che di Deputato della Repubblica Italiana ho modo di toccare quotidianamente con mano l’ampiezza e la vitalità della rete del piccolo commercio e dei servizi, soprattutto a supporto delle realtà delle piccole e medie aziende. Si tratta di una voce importante per quello che potrebbe costituire il “prodotto interno lordo” delle nostre comunità che ha la necessità di ripartire per far ripartire l’intero Paese”.

Nicoletta Masetto

Le più lette