Home Veneziano Chioggia Continua il piano asfaltature a Chioggia

Continua il piano asfaltature a Chioggia

Continueranno fino a fine settimana i lavori di asfaltatura nel Comune di Chioggia

Asfaltature

Da qualche giorno le nuove asfaltature stanno interessando in particolare l’Isola dell’Unione a Chioggia: fino a venerdì 29 maggio (o comunque fino al termine dei lavori) sono infatti presenti modifiche alla viabilità, in tre fasi: fase 1. istituzione del divieto di transito nella semicarreggiata nord, con deviazione del traffico in quella sud dove sarà istituito il doppio senso di circolazione; fase 2. restringimento dell’area transitabile nella rotatoria garantendo in ogni momento la circolazione di ogni mezzo a cui è consentito il passaggio e fase 3. istituzione divieto di transito nella corsia nord con deviazione in quella sud nella semicareggiata sud.

Sono attualmente in corso o in imminente previsione i lavori via Fisola (Sant’Anna); via Montalbano e strada dei Piovini (Valli di Chioggia); via Salasco-Valgrande; via da Verrazzano; via Vespucci; via Spiga; viale Tirreno; via del Boschetto; via Lionello e via Schiavoni.

Gli interventi di asfaltatura già completati sono: via Padre Emilio Venturini, viale Madonna Marina, viale Padova, viale Stazione, via Granatieri di Sardegna, via dei Monti, strada Margherita, via Arnica. Per quanto riguarda la manutenzione delle strade e dei marciapiedi in porfido, sono state sistemate: viale Isonzo, viale Brescia, viale Mantova, viale Verona, viale Trento, viale Piemonte.

Chioggia, asfaltature: parla l’mministrazione

«Abbiamo iniziato il piano delle asfaltature dalle vie di maggior transito, lavori che sono proceduti velocemente, anche grazie alla presenza di poco traffico dovuto all’emergenza sanitaria e al lockdown – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Alessandra Penzo – anche i dossi in via P.E. Venturini e Granatieri di Sardegna sono stati realizzati, con la prossima definizione della pista ciclabile. Le nostre strade avevano davvero bisogno di un restyling e una messa in sicurezza, che stiamo già portando avanti con altri due lotti, per un totale di 800 mila euro».

Le più lette