Home Rodigino Adria Coronavirus, Adria: “Bisogna aiutarsi a vicenda”

Coronavirus, Adria: “Bisogna aiutarsi a vicenda”

“In questo momento così difficile dobbiamo essere uniti”. L’amministrazione comunale di Adria nelle scorse settimane ha lanciato un appello di buon senso e spirito di solidarietà di cui si è fatta portavoce il vice sindaco Wilma Moda.

Wilma Moda

Tramite una lettera aperta rivolta a tutti i proprietari di immobili affittati ad attività commerciali, artigianali e anche ai privati, Moda ha chiesto loro di andare in contro agli affittuari. “Guardare a chi ci sta accanto e capire se ha bisogno di una mano, comprenderne le esigenze, anche se non espresse, é un dovere che, ne siamo certi, nessuno vuole eludere. Per questo motivo, anche senza l’intervento di leggi, decreti o ordinanze, ognuno, conoscendo le proprie sofferenze, può alleviare quelle di chi gli sta di fronte in condizioni peggiori” ha ribadito il vice sindaco.

Coronavirus Adria, i cittadini si devono aiutare

“Come Comune abbiamo già messo in campo provvedimenti di aiuto economico in aggiunta a quelli già varati dal governo, ma purtroppo non possiamo intervenire nei rapporti contrattuali stipulati tra privati. In linea di principio il canone di locazione degli immobili commerciali deve sempre essere pagato dal conduttore, ad eccezione del caso in cui l’immobile sia materialmente inutilizzabile e conseguentemente non possa esercitare la propria attività. La dichiarazione di pandemia ha costretto il governo a emettere dei provvedimenti di urgenza che hanno reso impossibile l’utilizzo di moltissimi locali commerciali”.

Il vice sindaco Moda, augurandosi che questo periodo di emergenza possa terminare il prima possibile, ha poi concluso la lettera indirizzata ai proprietari di immobili con un forte messaggio di speranza: “Questo nobile gesto può contribuire a mantenere vivo quel tessuto economico della nostra città che comprende tutta la comunità e costituisce la base da cui ripartire, con vantaggi per tutti. Ciò che può sembrare un sacrifico oggi, può divenire un investimento per il domani”.

Chiara Tomao

Le più lette