Home Rodigino Adria Coronavirus, Adria: gli angeli della Protezione Civile

Coronavirus, Adria: gli angeli della Protezione Civile

Instancabile il lavoro della Protezione Civile di Adria sempre in prima linea, anche nella lotta al Coronavirus

Protezione Civile Adria
Protezione Civile Adria

Attiva nel territorio dal 1993, anche in queste settimane in cui a tutti noi è richiesto di rimanere a casa il più possibile per bloccare la diffusione del Coronavirus, la Protezione Civile di Adria si è immediatamente adoperata per aiutare i suoi concittadini, soprattutto quelli più in difficoltà in questo periodo, come gli anziani, i disabili e gli immunodepressi.

Coronavirus, il lavoro della Protezione Civile di Adria

Fin dai primi giorni è stato infatti attivato un numero verde, operativo quotidianamente dalle 7 alle 22, per richiedere l’aiuto dei volontari circa la consegna a domicilio di beni di prima necessità e/o farmaci o per qualsiasi altro bisogno urgente, legato soprattutto a motivi di salute.

Inoltre alla fine di marzo, il personale della Protezione Civile, coadiuvato da quello della Croce Verde, ha provveduto a distribuire nell’intero territorio, frazioni comprese, le mascherine fornite dalla Regione Veneto, dopo aver proceduto personalmente alla loro igienizzazione e imbustamento.

Il compito di questi “angeli”, così come vengono ormai definiti da molti adriesi, però non finisce qui: il sindaco Barbierato, dopo la chiusura dei mercati settimanali, ha chiesto loro anche di controllare che per le strade non si formino assembramenti di persone, soprattutto nei parchi e nel centro della città.

Un compito non piacevole sicuramente, ma necessario per tutelare la salute di tutti e fare in modo che il virus si fermi il più velocemente possibile.

Chiara Tomao

Le più lette