Home Rodigino Adria Coronavirus, Adria: il cuore grande della città

Coronavirus, Adria: il cuore grande della città

Sono tantissime le attività di Adria che hanno deciso di attivarsi per venire incontro alla cittadinanza garantendo il servizio di consegna a domicilio per il Coronavirus

Adria
Adria

In questi mesi di quarantena forzata, in cui abbiamo dovuto ridurre gli spostamenti al minimo, non è stato facile cambiare le proprie abitudini e rinunciare alla quotidianità di prima, soprattutto per chi abita da solo o per chi vive in piccole abitazioni. Per questo, molti adriesi ancora una volta non hanno mancato di dimostrare il loro grande cuore e si sono da subito impegnati ad aiutare i loro concittadini, ricevendo i complimenti anche del sindaco di Adria Barbierato.

Coronavirus, le attività di Adria che si sono attrezzate per aiutare i cittadini

Ad esempio diverse pizzerie, costrette a rimanere chiuse, hanno svolto comunque il servizio di consegna a domicilio e hanno deciso in determinate giornate di devolvere tutto il loro incasso in beneficenza a favore di alcune associazioni del territorio. La stessa idea è venuta anche ai gestori dei negozi di frutta e verdura mentre i supermercati e i piccoli alimentari hanno cercato di aumentare le offerte e di fare avere alla fine della giornata lavorativa tutto il cibo che altrimenti andrebbe buttato a chi è più in difficoltà.

Anche chi vende beni considerati non di prima necessità si è comunque attivato per effettuare consegne a domicilio, per permettere a tutti di trascorrere le interminabili giornate in casa nel miglior modo possibile: è possibile quindi avere direttamente al proprio domicilio fiori e piante da coltivare oppure libri e materiale scolastico, utile specialmente per i più giovani. Per lo stesso motivo alcuni psicologi e psicoterapeuti hanno offerto il loro aiuto gratuitamente, così come alcuni insegnanti di fitness e sportivi hanno realizzato invece delle video lezioni per continuare a restare in forma anche da casa.

Vanno segnalate infine le lodevoli iniziative di molte aziende del territorio: alcune hanno deciso di spedire una parte dei loro prodotti, specialmente i generi alimentari, alle strutture che ospitano le persone colpite dal virus, mentre altre hanno donato nuove mascherine alla città di Adria.

Chiara Tomao

Le più lette