Home Padovano Conselvano Coronavirus, Bagnoli: solidarietà e impegno

Coronavirus, Bagnoli: solidarietà e impegno

Milan: “Bagnoli ha un cuore grande, sul conto aperto dal Comune arrivati oltre 15 mila euro, donazioni da molti cittadini anonimi che hanno voluto aiutare”

Bagnoli

Sono molteplici le iniziative che il comune di Bagnoli ha attivato per sopperire all’isolamento forzato che la pandemia del Coronavirus ci sta imponendo ormai da quasi due mesi.

Innanzitutto è stato aperto il centro operativo comunale di Protezione civile con l’attivazione delle funzioni di assistenza alla popolazione e informazione alla popolazione, consegna di pasti pronti a domicilio per anziani e persone con difficoltà, consegna di schermi protettivi porta a porta, per ben due volte, consegna di borse spesa gratuite, consegna di generi alimentari in collegamento con i negozi e con le persone che non riescono a fare spostamenti, consegna di farmaci a domicilio. La consegna alla popolazione avviene mediante procedure operative precise, individuate e predisposte in base alla normativa di riferimento per tutelare sia gli operatori sia la popolazione alla quale si fornisce il servizio.

Importante in questo momento di disagio è l’attività di sostegno psicologico alle persone: anziani e persone sole e a rischio emarginazione vengono chiamate dall’assistente sociale e dell’ufficio servizi alla persona in collaborazione con l’associazione Auser. Avviata la Colletta Alimentare per la raccolta di generi alimentari e prodotti dell’igiene personale e della casa da distribuire con le borse spesa gratuite alle famiglie in difficoltà: queste ultime sono state individuate dall’ufficio Servizi alla Persona in collaborazione con Comune, Protezione Civile, Caritas, parrocchia di Bagnoli di Sopra e di San Siro. E’ stato attivato un conto corrente dedicato per permettere donazioni a sostegno delle persone e delle famiglie a ridotta capacità economica.

Il lavoro di solidarietà durante il Coronavirus, parla il sindaco di Bagnoli

“Bagnoli ha un cuore grande- commenta Milan – sono arrivate donazioni, anche da cittadini che hanno voluto restare anonimi, per oltre 15 mila uero e la Pro Loco ha contribuito con 1.500 euro”. E’ stata attivata la ricerca e la fornitura di computer e di collegamento Internet gratuiti a famiglie senza disponibilità economiche. Grazie alla collaborazione con l’Istituto comprensivo sono state infatti individuate le famiglie prive di dispositivi per le comunicazioni con la scuola e impossibilitate a seguire la didattica a distanza. In ambito lavorativo è partito lo smart working secondo la normativa vigente per i dipendenti del municipio di Bagnoli di Sopra e l’attivazione del dispositivo delle ferie per contenere il rischio contagio tra i dipendenti del comune stesso.

(c.l.)

Le più lette