Home Veneziano Cavarzere Coronavirus, Cavarzere: i Consigli della dottoressa Ornella Mancin

Coronavirus, Cavarzere: i Consigli della dottoressa Ornella Mancin

Dottoressa Mancin, non ci si può muovere se non per motivi validi e urgenti, anche l’attività fisica all’aperto è sconsigliata. Che tipo di alimentazione si sente di suggerire in questo periodo di sedentarietà forzata?

Ornella Mancin

“Dobbiamo cercare di mangiare secondo la dieta mediterranea: in particolare tanta frutta e verdura fresca. Poi, sicuramente, ridurre cibi grassi e non consumare molti dolci. Per quanto riguarda la “sedentarietà obbligatoria” se qualcuno ha a casa la cyclette, o altri strumenti, per fare attività fisica, è avvantaggiato. Ma vi sono anche esercizi online da poter svolgere a casa. Inoltre, è necessario per il nostro benessere tenere ritmi costanti e darsi dei punti fissi da rispettare. Non farsi prendere dalla noia e stravaccarsi sul divano, piuttosto impiegare il tempo leggendo, guardando film o ascoltando buona musica. Anche questo tipo di attività influiscono sulla nostra salute”.

Il caso mascherine?

“Le mascherine sono distribuite dalla Regione a operatori sanitari e cittadini. Per la popolazione le mascherine, meglio se chirurgiche o ffp2, sono utili per avere un minimo di protezione e ridurre la possibilità di contagio. È importante però che vi sia riportato il marchio di certificazione: CE”.

Cosa sente di consigliare a quegli anziani, con la paura costante e amplificata dalle notizie del telegiornale?

“I bollettini attuali danno speranza, stiamo percorrendo la strada giusta. È bene tenere a mente che non può durare in eterno. Dobbiamo soprattutto rispettare le misure preventive e protettive prese: il virus se non trova nessuno per le strade non trova possibilità di diffondersi. Gli anziani sono più esposti e fragili, per questo motivo devono stare rigorosamente a casa e devono essere aiutati dai più giovani, ad esempio per la spesa o per l’acquisto di medicinali in farmacia. Stare chiusi in casa non è facile, e un pensiero va sicuramente anche alle famiglie che vivono in spazi angusti o appartamenti con bambini piccoli: per loro è molto più difficile accettare tutto questo. Può essere anche l’occasione giusta per fare un utilizzo sano della rete Internet, per esempio rimanendo in contatto con amici e parenti, guardare film o documentari, oppure fare la spesa”.

Fare previsioni è impensabile. Ma quanto crede possa continuare questo doloroso travaglio?

“Anche se il virus è diffuso in tutta Italia, la curva dei contagi sembra essere in discesa. Questa progressiva diminuzione ci fa sperare che presto si possa riprendere, a piccoli passi, la vita normale”.

Samuele Contiero

Le più lette