Home Padovano Bassa Padovana Coronavirus, Este: gli incontri per genitori e insegnanti si fanno online

Coronavirus, Este: gli incontri per genitori e insegnanti si fanno online

Ad Este Edu.Co e i suoi incontri riprendono, anche se con modalità virtuali, per le restrizioni dovute al Coronavirus

Incontri pergenitori e insegnanti
Incontri pergenitori e insegnanti

Le restrizioni del Coronavirus non fermano “Edu.Co. Comunità educante si diventa”, il ciclo di incontri formativi per genitori, educatori e insegnanti proposto nell’ambito del progetto “4H – Scaliamo il futuro”, realtà che vede come capofila la Fondazione Irea con il Comune di Este (tra i partner c’è anche l’Istituto comprensivo di Este) e che è finanziata dal Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile (la cui attuazione è affidata all’impresa sociale Con i Bambini).

Da martedì prossimo, 12 maggio, il ciclo di appuntamenti riprenderà ufficialmente, anche se su piattaforma online. Dopo aver parlato di uso e abuso delle tecnologie negli adolescenti, di prevenzione e cura delle dipendenze, di autonomia sentimentale responsabile, Edu.Co affronterà il tema dell’alimentazione.

“Mangiando si impara” vedrà protagonista il dottor Pierpaolo Pavan, noto nutrizionista. Sono due gli appuntamenti in programma: il 12 maggio si parlerà di “Principi generali per una corretta alimentazione”, mentre il martedì successivo, 19 maggio, toccherà agli “Aspetti nutrizionali, psicologici e relazionali del cibo”. I due incontri si terranno dalle 17.30 alle 19.

Coronavirus, Este: come partecipare agli incontri

A differenza degli altri incontri, per ovvi motivi, gli appuntamenti si terranno in videoconferenza. Per partecipare è sufficiente iscriversi a 4h@morinipedrina.it indicando il proprio nome e, se si è un genitore, anche classe e scuola di appartenenza del figlio. Verrà inviata una risposta con tutte le indicazioni per partecipare all’evento. Nel corso dell’evento sarà possibile interagire con il professionista protagonista della relazione.

Edu.Co proseguirà poi il 26 maggio e il 3 giugno con la psicologa e psicoterapeuta Raffaella Guarini e con il modulo “Genitori e figli crescono”.

Il progetto “4H – Scaliamo il futuro”, finanziato dal Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile (la cui attuazione è affidata all’impresa sociale Con i Bambini), si propone di intervenire sulla povertà educativa creando una comunità educante nel territorio dell’Estense. Le 4 h stanno per Human, Hub, Hotspot, Help: quattro parole chiave su cui si basa il progetto che ha l’obiettivo di promuovere il benessere dei giovani nella fascia di età che va dagli 11 ai 14 anni.

Le più lette