Home Padovano Padova Coronavirus, Padova: in arrivo le mascherine messe a disposizione dal Comune

Coronavirus, Padova: in arrivo le mascherine messe a disposizione dal Comune

Da questa mattina nelle farmacie e parafarmacie aderenti, nuova distribuzione di mascherine chirurgiche messe a disposizione dal Comune di Padova per il Coronavirus

Sergio Giordani-DSC_1764
Sergio Giordani, sindaco di Padova

Sono disponibili questa mattina nelle farmacie e parafarmacie che aderiscono alla distribuzione gratuita le mascherine chirurgiche messe a disposizione dal Comune di Padova. Una iniziativa voluta dal sindaco Sergio Giordani e dall’assessore alla protezione civile Andrea Micalizzi, per agevolare quei cittadini che in questi giorni hanno fatto fatica a reperire mascherine di questo tipo, oggettivamente carenti sul mercato, in attesa che le forniture assicurate dal Governo siano pienamente disponibili.

Saranno 50.000 quindi le mascherine che saranno messe a disposizione dei cittadini: saranno gratis e nel numero di due a testa. Chi le ha già e chi non ha problemi per acquistarne di altro tipo ovviamente più costose, è fortemente invitato ad essere solidale e a lasciare queste mascherine alle persone che fino ad oggi non le hanno trovate o per le quali l’acquisto di dispositivi costosi è gravoso da un punto di vista economico.

Coronavirus, nuova distribuzione di mascherine a Padova: il commento del sindaco Giordani

“Nelle scorse settimane abbiamo ricevuto in dono da varie realtà cinesi decine di migliaia di mascherine che abbiamo già distribuito a ospedali, operatori e volontari che operano nell’emergenza e cittadini. Avevo però disposto che un certo quantitativo fosse tenuto da parte in caso di particolari necessità, e così abbiamo deciso, alla luce delle difficoltà a trovare le mascherine chirurgiche e in attesa che le forniture assicurate dal Governo siano stabili e reperibili con continuità, di mettere a disposizione dei cittadini anche questa scorta. Stiamo valutando anche di distribuirne una ulteriore quota agli anziani over 75 che vivono soli in città come avevamo già fatto nei primi tempi dell’emergenza. Usare la mascherina è doveroso ma soprattutto utile per noi e per gli altri come anche il professor Crisanti ha più volte sottolineato. Usiamole tutti. Ieri ho fatto un lungo giro in bicicletta lungo gli argini cittadini e devo dire che, tranne qualche eccezione, la grandissima maggioranza dei padovani che ho incontrato le indossava correttamente. Non ci fa piacere ovviamente multare le persone, tanto meno in un periodo come questo, ma sulla necessità di indossare le mascherine siamo e saremo rigorosi perché sono, assieme alla distanza di sicurezza tra le persone, uno dei principali accorgimenti per salvaguardare noi e gli altri dal virus. Nei prossimi giorni riapriranno moltissime attività e il rispetto di queste regola sarà ancora più importante”