Home Padovano Bassa Padovana Coronavirus, Schiavonia: l'ospedale da campo dal Quatar

Coronavirus, Schiavonia: l’ospedale da campo dal Quatar

E’ in allestimento a Schiavonia l’ospedale da campo del Qatar, tarato per quasi 500 posti per Coronavirus

Ospedale da campo dal Qatar

Un ospedale dal Qatar per il Veneto. Un “luxury hospital” su tende, come lo ha definito il presidente del Veneto Luca Zaia, che è stato installato dietro al “Madre Teresa” di Schiavonia.

Il nostro territorio si “distingue” ancora a livello nazionale grazie al dono dell’emirato arabo: il Qatar ha infatti inviato all’Italia due ospedali da campo di alto livello tecnologico da 5.200 metri quadri e uno di questi è stato destinato proprio all’ospedale monselicense. Giunto in Italia con ben cinque voli aerei, l’ospedale da campo qatariota è in via di costruzione nel parcheggio dei dipendenti del “Madre Teresa”.

Coronavirus, il termine dell’ospedale donato dal Qatar

Al lavoro ci sono decine di volontari della Protezione civile del Veneto, militari dell’Aeronautica e anche ingegneri e ufficiali del Qatar, che sono arrivati in Italia assieme al materiale spedito dall’emirato. Il termine indicato per la chiusura del cantiere è il 12 maggio. A cosa servirà l’ospedale da campo di lusso? Per ora questa vuol essere una prova tecnica di montaggio: l’installazione non è decisamente cosa semplice, e la Regione vuole “far pratica” qualora le tende qatariote dovessero servire d’urgenza, che sia per il coronavirus o per qualsiasi altra emergenza.

A detta di Zaia, a Schiavonia l’ospedale da campo non rimarrà entro l’autunno. Tarato per 500 posti, ma secondo le normative del Qatar, qui in Veneto questo complesso sanitario accoglierà qualche paziente in meno. Anzi, si spera che non debba accogliere nessuno: vorrà dire che l’emergenza Covid-19 non è mai ritornata e che i nostri ospedali sono bastati ad accogliere e a curare tutti i pazienti.

Nicola Cesaro

Le più lette