Home Rodigino Discariche in campagna a Rovigo

Discariche in campagna a Rovigo

C’è chi pensa di coinvolgere, per mettere un freno alla situazione, le Giacche verdi, che si occupano della salvaguardia dell’ambiente

Discariche Rovigo

Non si placano i fenomeni di abbandono selvaggio dei rifiuti, nelle campagne medio polesane. Dopo il caso della discarica a cielo aperto, è la volta di bottiglie e sacchetti di plastica, gettati senza ritegno in uno scolo, dove poco tempo fa qualcuno aveva fotografato tutta una serie di avannotti, ossia la specie giovane di alcuni pesci di acqua dolce.

Le discariche a cielo aperto di Rovigo

Ora, a distanza di un mese, si assiste ad una sorta di bar discarica, come qualcuno l’ha ribattezzato, vista l’ingente presenza di bottiglie di birra in vetro. Per non parlare poi delle altre campagne rodigine, dove non passa giorno che qualcuno lasci sacchetti in plastica con dentro i rifiuti. Per questo motivo, più di qualcuno, stancatosi di vedere il proprio paesaggio deturpato non più solamente dalle fastidiose sigarette, carte o gomme da masticare gettate per terra nelle piazze, ma sempre di più anche da rifiuti di ogni tipo e volume, abbandonati in ogni dove, ha invocato l’intervento delle Giacche Verdi.

Da qui l’idea, viste le ultime segnalazioni di rifiuti gettati abusivamente in campagna, di far conoscere a tutti questa associazione di volontariato. Le Giacche Verdi sono un’associazione non lucrativa, costituita da volontari che hanno in comune la passione per il cavallo e l’interesse per la salvaguardia dell’ambiente. È riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente ed è suddivisa in raggruppamenti regionali e provinciali, oltre che Gruppi operativi locali.

Le attività principali sono costituite dal monitoraggio ambientale, spesso in colaborazione con i Comuni, i maggiori parchi naturali, e in alcuni casi con il supporto di guardie giurate ecozoofile ed ittico venatorie. L’associazione conta due soci aventi la funzione di guardie zoofile, guardie giurate volontarie. Uno dei compiti è anche quello di segnalare la pesca di frodo e il commercio illegale di animali.

Marco Scarazzatti

Le più lette