Home Padovano Camposampierese Ovest Il libro di Dino Scantamburlo: tra letteratura e solidarietà

Il libro di Dino Scantamburlo: tra letteratura e solidarietà

I proventi del libro di Dino Scantamburlo sono andati alla missione di Suor Giulia nella Repubblica Centrafricana per la scuola e l’ospedale

Suor Giulia Mazzon

L’autore lo aveva detto sin dall’inizio: i proventi del suo libro “Tra legge e coscienza. Storie di ebrei e di sfollati accolti nel Camposampierese, 1940-1945” sarebbero andati in beneficenza. Un libro che è nato dalle tante testimonianze, notizie e dati che l’autore, il professor Dino Scantamburlo, ha raccolto in prime persona direttamente sul campo anche attraverso i ricordi tante persone residenti nel Camposampierese. Il libro ha visto numerose presentazioni fino a quando non si è entrati nel periodo di emergenza sanitaria che ha visto annullati tanti appuntamenti. Ma fino ad allora è stato possibile raccogliere una somma non da poco: 11.500 euro che sono stati subito destinati da Scantamburlo in un progetto di solidarietà nella Repubblica Centrafricana.

Il libro di Dino Scantamburlo: parla suor Giulia Mazzon

Suor Giulia Mazzon, missionaria francescana di Villa del Conte, ha manifestato la grande soddisfazione sua e delle consorelle per avere ricevuto tramite Mano Amica questi 11.500 euro per l’acquisto del generatore di corrente per la scuola e l’ospedale della missione di Maigaro nella Repubblica Centrafricana. Suor Giulia ha scritto ai titolari di edicola e libreria di Camposampiero: “Ho da poco ricevuto la bella notizia del contributo tanto generoso ottenuto dalla vendita del libro devoluto interamente dall’amico Dino Scantamburlo, per l’acquisto del generatore di corrente per il nostro ospedale di Maigaro e vorrei esprimere il mio e il nostro grazie per avere voi accettato di vendere il libro senza chiedere niente: grazie da parte mia, della comunità e di tutto il nostro personale. Senza il generatore, spesso tutto qui si ferma.

Il nostro ospedale offre un grande servizio alle persone bisognose e povere che non hanno soldi per pagare la sanità statale e che arrivano sofferenti da guerriglia e miseria”. Suor Giulia, direttrice dell’ospedale, aggiunge: “Abbiamo urgenza di acquistare farmaci che i malati non possono pagarsi, per curare i tanti affetti da Tbc, Hiv, epidemie di tifo. Senza questi farmaci molte persone rischiano seriamente la vita. Ci serve pure un apparecchio particolare per l’esame del sangue”. La vendita del libro, che è stato ristampato, continua nelle edicole del centro di Walter Franceschin e Quadrifoglio, nelle librerie Costeniero e dei Frati. L’incasso ulteriore, conclude lo stesso Scantamburlo, aiuterà una di queste necessità.

Nicoletta Masetto

Le più lette